martedì 3 maggio 2016

Torta Margherita al cacao


Il modo migliore per "inventarsi" nuovi dolci è partire da basi collaudate e variare di volta in volta qualche ingrediente, senza sconvolgere l'equilibrio tra ingredienti liquidi e solidi.
...per cui se ad esempio sostituiamo un ingrediente liquido, al suo posto dovremo sceglierne preferibilmente uno della medesima natura. Così non si può sbagliare, è impossibile che il dolce non venga bene!


E dopo questa perla di saggezza vi racconto del dolce di oggi  :)
La torta Margherita è veramente una delle torte della mia infanzia!
Quando ero bimba mia madre la preparava spesso e volentieri.
Ricordo come se fosse adesso.... i pomeriggi estivi, quando anche mia madre era in ferie dalla scuola, l'ozio del dopo pranzo... spizzicando una soffice e profumatissima torta!
Non si aspettava neanche che la torta raffreddasse: mio padre ha sempre amato i dolci appena usciti dal forno, nonostante il caldo.
In questo caso sono partita dalla base classica (qui la ricetta) e ho sostituito parte della fecola di patate col cacao amaro per un risultato molto "dark". Provatela anche voi! ;)





Torta Margherita al cacao

Ingredienti
150 g di farina 00
150 g di zucchero
70 g di burro
60 g di fecola di patate
60 g di cacao amaro
4 uova
1/2 bicchiere di latte
1/2 limone (scorza grattugiata)
1/2 bacca di vaniglia (i semi)
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito
zucchero a velo per rifinire

Preparazione
In una ciotola montate e neve ferma gli albumi col pizzico di sale, in un'altra montate tuorli e zucchero fino a che risultano spumosi.
Unite vaniglia, limone e burro fuso freddo, continuando a montare il composto. Versate il latte, aggiungete la farina setacciata con la fecola, il cacao e il lievito e amalgamate bene il tutto prima di incorporare gli albumi con movimento dal basso verso l'altro per non smontare il composto.
Versate in uno stampo (cm 22) imburrato e infarinato e infornate a 180°/170° per circa 45 minuti. Fate la prova stecchino prima di sfornare.

Note
Se la torta è destinata a dei bambini potete utilizzare, se volete, il cacao dolce, per un gusto meno fondente.


9 commenti :

  1. ottima, semplice semplice, da sola o da farcire, inzuppare, a volte stiamo a pensare a dolci originali, con ingredienti strani, o alte sei metri farcite glassate poi un dolce così ti rende felice il doppio!

    RispondiElimina
  2. In effetti c'è parecchio cacao in rapporto alla farina. deve avere un sapore piuttosto "dark", proprio come piace a me :-) è proprio il tipo di torta che preferisco. Semplice soffice e molto coccolosa

    RispondiElimina
  3. Semplicemente meravigliosa! complimenti bacione buona giornata
    :-*

    RispondiElimina
  4. Ciao carissima Emanuela, proverò sicuramente anche la versione al cacao, l'aspetto è invitantissimo!!
    Un abbraccio e buon pomeriggio!!

    RispondiElimina
  5. L'aspetto è davvero invitante e non oso immaginare l'inebriante profumo :-)

    RispondiElimina
  6. Vero, bisogna partire sempre da dolci che sappiamo fare benissimo per poi sbizzarisci con gli ingredienti...
    La tua torta è invitante, chissà se al posto del cacao si potrebbe mettere cioccolato fuso? :)
    Un abbraccio,
    Ulica :)

    RispondiElimina
  7. Che sofficità.. e che profumo di cacao! questi sono i dolci che mettono allegria e fanno venir voglia di stare insieme a condividere racconti ed emozioni :*

    RispondiElimina
  8. Deve essere uno spettacolo!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  9. ma che spettacolo!!! bellissima!!!

    RispondiElimina