domenica 18 dicembre 2016

Lo Stollen


Ci ritroviamo dopo alcuni mesi di assenza! 

Purtroppo gli impegni con le riviste e con la scuola non mi lasciano molto tempo da dedicare al blog! Spero, però, per il futuro di potermi organizzare meglio, in modo da non lasciarlo più per tanto tempo, sprovvisto di nuove ricette.

In vista del Natale ho voluto "rispolverare" lo Stollen dello scorso anno, pubblicato dalla rivista Maxi Cucina ormai un anno fa. Si tratta del dolce tipico del Natale tedesco, che io ho adattato un po' ai miei gusti eliminando il marzapane. E' un dolce buonissimo, vi consiglio vivamente di provarlo!



Stollen

Ingredienti
400 g di farina manitoba
130 ml di latte
120 g di zucchero
100 g di burro
80 g di uvetta
80 g di canditi misti
50 g di mandorle spellate
1 cucchiaino di miele
1 uovo
la scorza di 1 limone
rhum
1 bacca di vaniglia

per il lievitino
60 g di lievito madre rinfrescato
70 ml di acqua
80 g di farina 0

per rifinire
30 g di burro
zucchero a velo

Preparazione
Fate il lievitino e lasciatelo raddoppiare. Tostate le mandorle in forno e tritatele; mettete in ammollo nel rhum l'uvetta e i canditi; fate sciogliere il burro, ponendovi dentro la buccia del limone grattugiata e i semini della bacca di vaniglia; fate raffreddare.
Disponete la farina a fontana e versatevi dentro il lievitino e il miele, impastate con parte della farina fino ad ottenere una pastella e lasciate lievitare coperto da una ciotola. Dopo circa 30 minuti riprendete ad impastare ed unite un composto realizzato con uovo sbattuto, latte e burro freddo aromatizzato. Profumate con qualche cucchiaio di rhum ed impastate bene fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Incorporate gradualmente l'uvetta e i canditi strizzati e infarinati. Cercate di distribuirli al meglio e mettete a lievitare in luogo riparato e tiepido fino al raddoppio.
Una volta che l'impasto risulterà lievitato schiacciatelo in un rettangolo e arrotolate il lato lungo su sè stesso.
Lasciate lievitare ancora per un'ora e poi infornate a 180° per circa 35 minuti. Appena sfornato lo stollen (deve essere uniformemente colorito) spennellatelo di burro fuso e cospargetelo di zucchero a velo. Fate raffreddare e avvolgete nell'alluminio. Aspettate almeno 24 ore prima di affettare il dolce.

Note
Se non avete il lievito madre utilizzate un cubetto di lievito di birra e procedete come da ricetta.


13 commenti :

  1. E' sempre un piacere leggerti... mancavano le tue delizie! :-)
    Ti faccio tantissimi Auguri per un Felice Natale.

    RispondiElimina
  2. Bravissima, è davvero molto bello e immagino banche buono. Bentornata cara, spero tu riesca a organizzarti per darci sempre ricette così golose. Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. che capolavoro mia cara, deve essere stra buono!
    Un abbraccio e ben tornata

    RispondiElimina
  4. Bentornata, sono molto felice di rileggerti Emanuela! E torni con una ricetta deliziosa, prendo subito nota! Un grosso bacio :*

    RispondiElimina
  5. Bentornata Emanuela!Porti come sempre ricette deliziose,una bella fetta ora e la giornata inizia al meglio!A presto cara😘😘😘

    RispondiElimina
  6. Bentornata cara! Sono felice di leggerti di nuovo e ammirare le tue splendide foto che trasmettono sempre tanto calore e tanto amore per il cibo... non ho mai assaggiato lo stollen quindi sarei molto curiosa di rubartene una bella fettona, sembra davvero soffice e profumato!
    Un abbraccio grande e a presto :)

    RispondiElimina
  7. Che piacere rileggerti! :)
    L'ho conosco, l'ho provato anch'io questo dolce buonissimo, ma non mi è venuto bello come il tuo.

    RispondiElimina
  8. Che bello rileggerti tesoro. E che rientro con il botto, mamma mia deve essere ottimo. Non l'ho mai assaggiato ma mi hanno parlato davvero bene di questo lievitato di Natale

    RispondiElimina
  9. Ciao carissima, che piacere rileggerti! Non ho mai assaggiato questo lievitato ma ha un aspetto davvero invitante! riesco solo adesso a passare x gli auguri ma spero che li apprezzerai ugualmente :-) Un abbraccio <3

    RispondiElimina
  10. Grazie per la ricetta e complimenti per il blog, mi piace molto!! :) Buona giornata. :-)

    Ti/Vi aspetto sul mio blog di cucina: http://blog.giallozafferano.it/dolcisalatidielisabetta/ ; e su quello mio, personale: http://ilblogdielisabettas.blogspot.it :)

    RispondiElimina
  11. Ciao, arrivo da te quasi per caso.
    Mi piacciono moltissimo le tue ricette, questa è particolarmente deliziosa!
    Mi segno tra i tuoi lettori per non perdermi altre bontà ;)
    Un abbraccio
    Sabrina
    www.delizieeconfidenze.com

    RispondiElimina
  12. L'assenza (anche come la mia) perdura ma un dolce come questo mi permette di perdonarti in attesa della prossima ricetta. E' normale in ogni caso dedicarsi alla vita professionale. Noi pensionati abbiamo molto tempo (dicono tutti) ma, se togliamo il tempo dedicato allo sport e quello per le visite mediche, non è che ne resti molto per seguire tutti gli amici follower. Ancora, ancora che arrivo a seguire il mio con nuovi post. Domani ho amici a pranzo e penso di preparare una delle tue ricette ma non so ancora quale. Buona domenica

    RispondiElimina