giovedì 22 marzo 2012

Brioche al tè


La tazza l'ho lasciata vuota perchè i fiorellini che la decorano vogliono essere un omaggio all'arrivo della Primavera! 
Finalmente!!!
E poi il tè è già nella brioche! 
Parente strettissima della brioche alla noce di cocco, nel senso che la base è la stessa, questa rappresenta la versione alleggerita perchè al posto del latte ho utilizziato il tè come liquido per impastare. 
E non un tè qualsiasi, ma un profumatissimo "bianco al gelsomino"...sempre perchè la bella stagione ispira fiori e profumi!
Ora, se vi dicessi che la presenza del tè caratterizza in modo deciso il gusto della brioche, mentirei. 
L'aroma del tè è delicatamente percepibile se la brioche viene mangiata tiepida, si attenua ulteriormente da fredda. Ha il pregio però di essere estremamente soffice e anche leggera...perfetta se accompagnata da miele o marmellata... da consumarsi in purezza è più buona quella al cocco!
Ma vale la pena di provarla! Del resto non abbiamo tutti gli stessi gusti!


Brioche al tè
Ingredienti
350 g di farina manitoba
175 g di tè tiepido
75 g di burro morbido
1 uovo
20 g di lievito di birra
50 g di zucchero
7 g di sale


Procedimento
In un recipiente setacciamo la farina e raccogliamo tutti gli ingredienti al centro:  uovo, zucchero, lievito sciolto nel tè. Solo il sale andremo a metterlo in un secondo momento, dopo aver mescolato il lievito alla farina. Lavoriamo bene il tutto e riponiamo a lievitare in luogo tiepido coperto da pellicola per circa 20 minuti. Riprendiamo l'impasto e lo trasferiamo in uno stampo da cake coperto di cartaforno a lievitare per 1 ora e 30 minuti.
Trasferiamo in forno già caldo a 180° per 25 minuti, eventualmente spolverizzato con un po' di zucchero.



56 commenti :

  1. davvero un'ottima idea...complimentiiiiiiiii!

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono moltissimo le brioche in cassetta.. sono morbidissime.. e poi con il tè mhh

    RispondiElimina
  3. La tazza è bellissima e la brioche con il tè profumato mi attira...Insomma ragazza ti stai specializzando in questi dolci golosi...dopo quella al cocco goloso ora questa... morbida... al profumo tenue e delicato del gelsomino...Che meraviglia!!!!Un grande bacio cara Emanuela!!!!
    e BUONA PRIMAVERA!!!

    RispondiElimina
  4. è curiosa questa ricetta con il tè...da provare!!! Se ti va passa nel mio blog, a vedere il mio primo contest, magari ti darà l'ispirazione per qualche ricetta :D

    RispondiElimina
  5. A very happy spring to you also. Your cup and saucer are beautiful. Your recipe calls for Manitoba flour. I don't know what to make of it. I also see that on many European recipes, is it a brand name or is just a regular cake flour?? Love the idea adding jasmine tea.

    RispondiElimina
  6. Ma che buona questa brioche, con il tè chissà che bontà!Da provare sicuramente!Ciao

    RispondiElimina
  7. che forte con il te!!mi piace!ciao!

    RispondiElimina
  8. Secondo me con tutte queste bombe dolci (golosissime, per carità) che invadono le nostre cucine abbiamo perso il gusto delle cose semplici e veramente buone, come deve essere questa brioche..
    Poi fatte con le nostre (in questo caso le tue!) manine... dai, vuoi mettere??
    Copiata e incollata, attende solo di essere fatta!:)
    Ciaoooo

    RispondiElimina
  9. Certo che bisogna provarla e magari sperimentando con tè diversi, magari con uno in particolare si riesce a sentirlo bene anche quando la brioche è fredda. Andrebbe provata anche solo per la sofficità che è evidente. Da patita dei lievitati apprezzo molto.
    Ti abbraccio, a presto!

    RispondiElimina
  10. Mi ispira molto la tua brioche con il tè! Peccato non poterla assaggiare...Ho l'influenza! Un bacio

    RispondiElimina
  11. Tempo fa feci una torta con del the...ebbe un successo incredibile...
    Per questo mi salvo questa tua ricetta, che mi ha colpito al primo sguardo!

    RispondiElimina
  12. mi sembra di sentirne il profumo . complimenti .ciao cry68

    RispondiElimina
  13. che buon dolce da colazione!!! un bacione

    RispondiElimina
  14. Assolutamente squisita, Ema!!!!già impazzisco per le brioches...se poi penso al thè..mervaigliosoooooooo!!!!Questa voglio proprio farla!!!Un grandissimo abbraccio!!!

    RispondiElimina
  15. Una volta ho fatto una torta al the. Con quelle dosi avrei dovuto fare una ciambella. E infatti sbagliai perché in trenta minuti, avendo messo una teglia troppo grande si era cotta troppo. Però il sapore era buono, un po' biscottato ma buono. Questa invece è venuta perfettamente bene. Morbida, giusta cottura, invitante davvero!

    RispondiElimina
  16. La tua brioche è assolutamente deliziosa...sembra davvero soffice soffice! Che bontà! Credo proprio che ti ruberò la ricetta :-)) Complimenti anche per le tazze...molto raffinate. Buona serata ed un abbraccio.

    RispondiElimina
  17. Questa la rifaccio di sicuro. Ciao e buona serata

    RispondiElimina
  18. Buona la brioche!!! La tazza è bellissima :D
    baciussss

    RispondiElimina
  19. Serenità!!! Ecco, questo post trasmette serenità!!
    Forse per la bellezza della tazza, per la bontà della brioche, per il profumo del tè.. o forse per l'insieme di queste cose!!!
    Una fettina adesso la mangerei volentieri!!!
    Ti auguro una felice serata!!!!
    Un bacione!!!!! ^_^

    RispondiElimina
  20. Mi piace l'abbinamento torta infusa di tè! Complimenti anche per la tazzina primaverile

    RispondiElimina
  21. Immagino che vale la pena di provarla perchè hai avuto proprio una buona idea!! Non sapevo del te nell'impasto ma c'è sempre da imparare e i tuoi dolci sono sempre una garanzia!! Prendo nota cara Manu ;)
    un bacione

    RispondiElimina
  22. che idea originale, me la segno! Buon fine settimana...

    RispondiElimina
  23. anche se, come dici tu, non si sente tanto l'aroma del tè...sembra sofficissima e buona!
    bellissima la foto con la tazza!
    baci

    RispondiElimina
  24. Io adoro queste brioche lievitate! che bella idea metterci il tè al gelsomino.. un tipo di tè che fra l'altro amo! complimenti davvero:))
    a presto:*

    RispondiElimina
  25. Bellissima idea! Buono il tè al gelsomino nelle brioche!

    RispondiElimina
  26. Hai ragione ha un aspetto davvero soffice... devo provare anche io un impasto con il tea

    RispondiElimina
  27. Ma come sono raffinate quelle tazzine!! E che buona questa brioche così soffice e profumata!!

    RispondiElimina
  28. Le tue idee hanno sempre una marcia in più! Questa brioche fa proprio al caso mio...:)

    RispondiElimina
  29. Che buona, e che bella tazza! Hai fatto bene a lasciarla vuota per farcela vedere!

    Buona primavera!!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  30. Emanuela ma che bella questa brioche al te!!! L'Assaggiatore è un patito di te lo beve tutti i giorni alle 17.00 come un inglese doc!!! Quindi mi sa che glie la devo fare!!! Sei sempre bravissima e originale!!!!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  31. Le immagini sono bellissime!
    Vorrei provare la tua ricetta, ma non amo la farina manitoba. Con una 0 vado bene lo stesso?

    RispondiElimina
  32. Mai fatta ... forse è giunta l'ora!!! Un grosso abbraccio e complimenti anche per i post precedenti

    RispondiElimina
  33. Sono rimasta incantata dall'eleganza delle foto. Sulla ricetta ovviamente non ho dubbi.
    Buonanotte :-*

    RispondiElimina
  34. buonissimo il thè al gelsomino, l'ho provato molte volte è particolare, anche fresco se vogliamo, mai messo in un dolce però! nn resta che provare:) di sicuro sarà ottima la brioche. ciao cara!

    RispondiElimina
  35. Jugoso, rico y perfecto, me llevo la mitad del brioche porque seguro que con una ración no tengo bastante, besos

    RispondiElimina
  36. bellissimo quel servizio da te e il dolce è sicuramente da provare.
    un bacione
    sabina

    RispondiElimina
  37. non si puo' rinunciare ad una meraviglia del genere se insisti faccio un sacrificio

    RispondiElimina
  38. Mi piace questo inno alla primavera e soprattutto mi piace l'idea del tè nella brioche. Nei biscotti ha avuto un gran successo e di sicuro lo avrebbe anche con questo cake. Arriva un profumino...Un bacione, buon we

    P.S. quel colino per il tè è meraviglioso

    RispondiElimina
  39. E' fantastica!!! devo troppo provarla! Buona giornata

    RispondiElimina
  40. buonissima! e la bellezza e' che, essendo leggera, se ne puo' magiucchiare un po di piu' :-)

    RispondiElimina
  41. B E L L I S S I M O post e foto e ricetta!!!!
    Ti aspetto per la nostra sfida, mi raccomando passa da me...

    RispondiElimina
  42. ma è strepitoso questa brioche! chissà che profumo.... uhm... e hai fatto benissimo a lasciarla vuota la tazza, è una meraviglia! Io poi sono appassionata di antiquariato e vintage dunque.. bacioni

    RispondiElimina
  43. Nel caso di ricette preparate col tè, abbiamo gli stessi gusti! Cara Emanuela, con questa ricetta, le foto bellissime, quella tazza stupenda, mi hai proprio conquistata.
    Arrivo e porto il tè da bere?
    Un bacione grandissimo e buon fine settimana

    RispondiElimina
  44. Ho preparato anche io di recente una ricetta con il tè, questa è davvero bellissima, si sente l'odore anche quì =)

    RispondiElimina
  45. Mai provato il tè nell'impasto, mi incuriosisce molto la voglio riprodurre al più presto questa brioche è così soffice!
    buon We!
    Alice

    RispondiElimina
  46. Io preferisco questa versione dato che non amo tanto il cocco e mi sa che la proverò presto!buon weekend

    RispondiElimina
  47. L'aspetto è proprio soffice. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  48. ma le fai e le presenti divinamente...che brava!

    RispondiElimina
  49. Questa la proverò senz'altro! Adoro il tè e questa brioche sembra buonissima! Brava! Buon we

    RispondiElimina
  50. Prima o poi devo venire a "sacheggiare" la tua credenza, hai degli "oggetti" (chiamiamoli così, ingiustamente)che nutrono l'anima, buon fine settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Correggimi "saccheggiare" per piacere :-(

      Elimina
  51. Mi piace l'idea di sostituire la parte liquida del dolce con il thè... sicuramente sarà molto più leggera senza togliere nulla al gusto.

    RispondiElimina