mercoledì 6 luglio 2011

Il gatto equilibrista e le crostatine

-->


Vi racconto a cosa ho assistito ieri.

Di fronte casa mia c’è una palazzina dove abita un gatto. Bhe, si!...insieme alla padrona naturalmente. Voi sapete che mi piacciono  i gatti no!?
Il micio in questione non è frequentatore di strade e campi, è un casalingo non avvezzo a escursioni “extra moenia”.
Ieri però ha pensato bene di ampliare un po’ i suoi orizzonti, varcando la soglia della finestra al terzo piano e avventurandosi in una passeggiata lungo il cornicione. Ora io non so perchè ha avuto animo di percorrere il cornicione in un verso ma temeva il tragitto in senso contrario!
Fatto sta che ha trascorso alcune ore piazzato lì in alto a guardare in strada.
Ma la cosa più “toccante” a vedersi era la pena della padrona che indicava, urlando, al proprio gatto il percorso da compiere, suggerendogli di non guardare verso il basso e di evitare i cactus e i rampicanti della vicina. Probabilmente erano proprio le grida della signorina a spaventare Micio e a indurlo ad indietreggiare pittosto che a riavvicinarsi. E’ così che, verso ora di cena, mezzo vicinato era alla finestra a proporre soluzioni alternative per corrompere l’incorruttibile gatto. E tra crocchette e fettine di carne ad un certo punto da una finestra viene protesa un’asse  di legno, stile ponte levatoio, nella speranza che il gatto decidesse di approfittarne.
Finalmente a tarda sera la vicina di casa (la padrona dei cactus) è rincasata e dalla sua finestra è stato possible afferrare Micio e assicurarlo alle grinfie, opss…coccole della padrona.
Tutto ciò mi ha tenuta naturalmente in apprensione, ma mi ha anche divertita…da proprietaria di gatta  sono allenata anch’io a rincorrerla e a pregarla di calarsi da tetti da cui sembra non riuscire a scendere…fino a prova contraria!


In tutto questo trambusto naturalmente ho preparato anche la cena. Avrei potuto forse curare un po’ di più l’aspetto di queste crostatine ….ma il gatto dal cornicione mi chiamava!


Crostatine con feta e peperoni
Dosi per 5 crostatine (o una crostata grande)

Per la pasta
100 gr di farina 0
30 gr di semola di grano duro
30 gr di vino bianco
30 gr di olio di semi di mais
30 gr di acqua
un pizzico di sale

Per il ripieno
150 gr di formaggio feta
un peperone rosso grande
qualche foglia di basilico
un uovo
mezzo bicchiere di latte
2 cucchiai di parmigiano
pepe

Procedimento
Prepariamo l'impasto assemblando tutti gli ingredienti, lo copriamo con una pellicola e lo lasciamo riposare in frigo.
Nel frattempo prepariamo il ripieno mescolando in una terrina il formaggio feta e i peperoni che avremo precedentemente fatto appassire in forno ventilato a 200°con un pizzico di sale ed un filo di olio. Aggiungiamo il basilico il pepe.
In una terrina  a parte sbattiamo uovo, latte e parmigiano, dopo di che versiamo il composto sul formaggio e i peperoni e mescoliamo bene il tutto.
Riprendiamo l'impasto, lo stendiamo e lo suddividiamo in 5 stampini monoprozione, distribuiamo la farcia e a piacere decoriamo con listarelle di pasta.
Spennelliamo la superfcie con un po' di uovo sbattuto o di latte, inforniamo a 180° per una quarantina di minuti.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta FETA, SCOPRIAMOLA ASSIEME  de Il Giardino dei sapori e dei colori

19 commenti :

  1. Trovo carinissime le crostatine nonostante il richiamo del gatto :-))

    Scena tragica e buffa allo stesso tmepo, come solo i proprietari di gatti sanno ;-)

    RispondiElimina
  2. Che raccontino divertente!! Anche io ho una gatta, da 11 anni, ma è una casalinga doc e come tutti i gatti che si rispetti mangia, beve, dorme (tanto!!) e coccole. Non è avventurosa, grazie al cielo!, e non mi è ancora toccato rincorrerla...chissà se la vecchiaia giocherà questi brutti scherzi!!! :-)) ottime le tue crostatine! bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  3. Araba....hai usato la definizione giusta: scena tragica e buffa! Un bacione e grazie!
    Vale...se il tuo gatto non ha dato segni di follia fino ad ora, forse te la scampi :-)! Buona giornata a te!

    RispondiElimina
  4. Solo chi ha un gatto può capire, noi anni fa abbiamo recuperato il certosino che era piazzato sul tetto di casa (fortuna è un'abitazione a piano terra) e non era più capace a scendere (onestamente non sappiamo ancora adesso come abbia fatto a salirvi!!!). Mentre non tanto tempo fa la mia Tricolore pestifera è salita sul fico e ha deciso che in retromarcia lei mai e poi mai sarebbe scesa....abbiamo preso la scala da 3 metri per recuperarla....urlante e inferocita....ora il fico è stato tagliato (per altri motivi) !!!
    Comunque le crostatine sono bellissimeeeee

    RispondiElimina
  5. Capisco che l'estetica delle crostatine sia stata messa in secondo piano (a me però non sembra), chi ha un gatto lo sa cosa si prova...un giorno ti racconterò un'avventura con Perla a lieto fine...un bacione.

    RispondiElimina
  6. Ciao felice di conoscerti!Per fortuna è andato tutto bene per l'intrepido o quasi, gattino! Da piccola avevo sempre gatti per casa ma da grande ho dovuto rinunciarvi perché mio figlio è allergico. Bellissime le crostatine, interessante la pasta con il vino! Grazie mille!!

    RispondiElimina
  7. Povero micio;) il mio Socrate un pacioso casalingo, ogni tanto fa visita al balcone del vicino ma non si spinge oltre troppo pigro lui...distrazione o no le tue crostatine sono tanto invitanti e di sicuro buonissime...ciao !!!!

    RispondiElimina
  8. Ma che bello! Qui siamo tutte amanti dei gatti!
    Artù...ma cosa gli dice la testolina a questi mici?
    Libera...raccontami le storie di Perla che sono curiosa!
    Ornella...il piacere di conoscerti è mio! Grazie di tutto!
    Giovanna...Grazie per la visita, i complimenti e ...i miei ossequi a Socrate!
    Un bacione a tutte!

    RispondiElimina
  9. Queste crostatine sono da urlo, molto invitanti, complimenti cara!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Davvero carine!!! mi piace molto la pasta e il ripieno con feta e peperoni è davvero estivo!!! :)

    RispondiElimina
  11. io pure adoro i gatti, e non ti nascondo che il tuo racconto mi ha deliziato, immagino il micetto e le urla di tutti i vicini, compresi gli adescamenti ahahahahah, io avrei passato tutto il pomeriggio alla finestra, tu hai preparato una magnifica cenetta *
    cla

    RispondiElimina
  12. e invece sono davvero deliziose queste crostatine! povero micio, ma come si dice tutto è bene quel che finisce bene!

    RispondiElimina
  13. grazie per essere passata a trovarci! se riesci ad organizzarti per un weekend "al fresco", ti aspettiamo con Agnese!

    RispondiElimina
  14. Amici de lerocherhotel....grazie a voi e a risentirci!
    Speedy...grazie e buona serata!
    Lucy...sono contenta che ti siano piaciute!
    Claudia...cosa riesce a combinare un gatto sul cornicione! A presto!
    Marjlou...mi ha fatto molto piacere la tua visita!Alla prossima!

    RispondiElimina
  15. Sfiziose queste crostatine, ciao SILVIA

    RispondiElimina