lunedì 4 giugno 2012

Crema di carote alla vaniglia, con pistacchi e....


Probabilmente da questo blog si evince: non sono una che cerca di sperimentare ingredienti originali o accostamenti arditi a tutti i costi! 
Anche quando invento lo faccio senza allontanarmi mai troppo dai solchi della tradizione!...sperimento con una certa prudenza, potremmo dire!
E' per questo che inizialmente ero scettica io stessa di fronte alla "strampalata" idea di fare un dessert cremoso a base di carote!
Ma poi ho pensato che la vellutata di carote è una di quelle che preferisco, che in fin dei conti quest'ortaggio l'ho messo un po' ovunque: nei dolci, nel pane e persino nella brisè (non ho ancora mai pubblicato queste ricette, ma prima o poi...)...E quindi perchè non provarle anche in un dessert cremoso,  ma leggero e vitaminico, visto e considerato anche che  il loro sapore è dolciastro?
E così sabato pomeriggio, con gli ingredienti di cui disponevo (un sacchetto di carote non manca mai!) ho preparato questo dolce al cucchiaio, buono e particolare anche per un altro motivo: la cremina bianca che completa i bicchieri sarebbe dovuta essere a base di yogurt greco e zucchero.
Non disponendo di yogurt e con voglia di andare al supermercato pari a zero, ho dovuto  ripiegare sulla crescenza che alloggiava in frigo, lavorata con qualche cucchiaio di latte e dello zucchero a velo. Vi invito a provare il risultato!

Crema di carote alla vaniglia, con uvetta, pistacchi  e crema di formaggio
Dosi per 2 persone

Ingredienti
250 g di carote
250 ml di latte
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 cucchiaio di uvetta
2 cucchiai di granella di pistacchi
1/2 bacca di vaniglia
25 g di burro
2 cucchiai di crescenza
1 cucchiaio di zucchero a velo
2 o 3 cucchiai di latte

Procedimento
Raschiamo e laviamo le carote, le tagliamo a pezzi, le raccogliamo nel mixer e le frulliamo riducendole in una poltiglia. Le trasferiamo in un pentolino con latte e semi della bacca di vaniglia. Portiamo a ebollizione e abbassiamo la fiamma rimestando spesso. Lasciamo sul fuoco fino a che il latte non sarà assorbito completamente. Se necessario lavoriamo il composto a crema col minipimer.
In un padellino facciamo sciogliere il burro, incorporiamo la crema di carote e facciamo insaporire a fiamma bassa per circa 15 minuti e uniamo lo zucchero. A questo punto raccogliamo la crema in una ciotola e nel padellino rosoliamo per pochi minuti l'uvetta, precedentemente ammollata e strizzata. Uniamo l'uvetta ala crema, mescoliamo e lasciamo intiepidire.
Dividiamo la crema tra due bicchierini e decoriamo la superficie di ciascuno per metà con la granella di pistacchi e per metà con una crema ottenuta lavorando la crescenza con latte e zucchero.
Serviamo i dessert tiepidi o freddi.

Note
Le varianti a cui si presta questo dolce sono molteplici. La crescenza si può sostituire con lo yogurt o la panna. I pistacchi con le mandorle o le nocciole, la vaniglia con la cannella, il limone o qualunque altro aroma.
Ed ho in mente di sperimentare una versione salata da servire con dei crackers, come finger-food in un aperitivo. Vi terrò aggiornati!

38 commenti :

  1. La scorsa estate ho provato anche io una crema dolce con le carote e mi è piaciuta tantissimo, la tua versione mi stuzzica molto, sei stata bravissima :)

    RispondiElimina
  2. Considerando che la torta di carote è buonissima e ne vado pazza, l'idea del dessert cremoso non la trovo poi così strampalta. Anzi, molto tentatrice ^_^ Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  3. Beh, mi sembra una gran bella idea e anche molto bella da vedere! Vai con gli esperimenti allora! Ciao ciao

    RispondiElimina
  4. Leggero e vitamico, ecco le parole giuste per dare ancora di piu la voglia di provare questo dessert....mi intriga moltissimo!!baci,imma

    RispondiElimina
  5. Le carote nei dolci mi piacciono, adoro il mio carrot cake, per cui voglio provare anche questo tuo originale dessert!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  6. Originale e dai colori molto invitanti, mi piaccino questi azzardi! Complimenti!! ciao e a presto, Clara

    RispondiElimina
  7. Mentre aspetto i tuoi nuovi esperimenti mia cara Emanuela ti devo fare i miei complimenti per questo dessert davvero originale e invitante!!!!!!!
    Colorato e allegro perfetto per festeggiare il sole!!!!!!!
    Un bacione e buona settimana!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Ma che hai creato!!!!è originale... und essert mai visto prima.. mis a hce è pure buono! bacioni buon lunedì .-)

    RispondiElimina
  9. Però, per essere una che non sperimenta, questo dessert è davvero molto originale e creativo.
    Passi per le carote, che spesso si usano per i dolci, ma la crescenza in sostituzione dello yogurt è un'idea meravigliosa e sicuramente non consueta.
    Cara Emanuela, mi hai fatto venire voglia di assaggiarlo, ha un aspetto molto molto invitante! :-)
    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  10. mamma mia come sono curiosa di provare!!

    RispondiElimina
  11. Particolare questo piattino!! Complimenti per la fantasia!

    RispondiElimina
  12. Quando passo da Te resto sempre a bocca aperta!!!
    Originale, leggero, sano e meraviglioso questo dolce!!!
    Bravissima!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  13. ma che buona questa crema, ottima anche per l' abbronzatura ;-)

    RispondiElimina
  14. Anche io la adooooooooroooo, ma fatta sempre e solo salata!!!Tu mi conquisti sempre e passare da te è una gioia!!!Questa ricetta da amante delle carote (le ho appena lessate per cena:))non posso non farla!!!!un grande abbraccio mia cara!!!

    RispondiElimina
  15. è un ottima idea per un dessert alternativo ma sopratutto goloso a me piace molto

    RispondiElimina
  16. un abbinamento particolare e delizioso

    RispondiElimina
  17. esperimento originale e molto invitante, bravissima

    RispondiElimina
  18. Meraviglia! Adoro le carote in versione dolce.

    RispondiElimina
  19. A me le carote piacciono molto, le mangiò spesso crude. E' da provare.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  20. super buonaaaaaaaa!! e poi molto genuina, sana e golosa!

    RispondiElimina
  21. Massì perchè non sperimentare!! la creatività in cucina è tutto, alla peggio se il risultato è cosìcosì si rifà da capo ma con allegria! Cmq non è proprio il tuo caso, questa ricetta mi sembra degna di grandi chef! a presto!

    RispondiElimina
  22. Anch'ìo Ema sono molto tradizionalista come accostamenti e sapori ma le carote sono sempre le carote! e il tuo bicchierino di crema è veramente fantastico!!!:) buona settimana baci:*

    RispondiElimina
  23. Accolgo l'invito a braccia aperte e bocca spalancata :-)

    Buona serata

    RispondiElimina
  24. mi ispira un sacco così particolare!

    RispondiElimina
  25. Per gli amanti della torta di carote come me.. questi bicchierini sono una garanzia.. la proverò ad occhi chiusi! un bacio

    RispondiElimina
  26. Un dolce buonissimo e sano!!!!!

    RispondiElimina
  27. Oggi è stata una giornata impegnativa e un dolcino così adesso lo mangerei volentieri. Fresco e leggero!!
    Le carote, soprattutto quelle primaverili si prestano benissimo a preparazioni dolci, mi piace la tua idea!! Anch'io sperimento poco, ma ogni tanto è piacevole cambiare!!
    Brava brava!!!
    Ti auguro una felice notte e ti mando tanti baci!!!

    RispondiElimina
  28. Un'idea sfiziosa!Ho postato anch'io dei dolcetti a base di ricotta e yogurt ma questa ricetta è davvero particolare!

    RispondiElimina
  29. Crema ottima e presentata benissimo, complimenti!!! :)
    (una sciocchezza, scusami, ma adoro quei cucchiaini *.*)

    A presto, Giada
    http://sorbettoalimone.blogspot.it/

    RispondiElimina
  30. Che cosa carina questo dolcino! Secondo me è molto originale davvero:)
    a presto cara:**

    RispondiElimina
  31. Ottima questa ricetta. La proverò e l'offrirò in dessert ai miei amici vegetariani. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  32. Uhm!
    Una coppa per me!
    Eccezionale!
    Inco

    RispondiElimina
  33. Che bei colori, sanno di estate e questo dolce? Tutto da scoprire, Fulvia.

    RispondiElimina
  34. Una crema proprio per l'estate che ci da tanta vitamina A ... oltre tutto l'hai presentata in maniera molto raffinata, bravissima come sempre! Un bacio grande, ciao cara Emanuela, notte!

    RispondiElimina
  35. Ho scoperto da pochissimo il tuo blog e me lo son spulciato per bene! Le tue ricette sembrano una più buona dell'altra, complimentissimi!!!

    RispondiElimina