mercoledì 17 ottobre 2012

Torta al caffè


Caffè, panna e cioccolato...
Un insieme di sapori che mi piace molto e che torna sovente su questo blog, nelle vesti più varie!
Oggi si presenta sotto forma di torta farcita...cioè il nostro dolce dello scorso fine settimana!
Posso dirvi che era molto buono, ma difficilmente riuscirei a rappresentarvene a parole la morbidezza e la leggerezza!
Si, ho detto proprio leggerezza! 
Perchè la consistenza era morbida, soffice e spugnosa e il gusto al caffè delicato per il ridotto contenuto di zuccheri (presenti solo nel Pan di Spagna).
Ora, non è che voglio arrivare a spacciare per dietetica una torta che è un "trionfo di panna"! 
No, questo no!
Ma racconto volentieri a voi e soprattutto a me stessa, che in fondo c'erano niente zuccheri nella farcia e niente grassi nella base!

Inoltre  l'esercizio fisico che mi ha comportato questa torta è stato qualcosa di non indifferente!
Dovete sapere...anzi, ve l'ho già raccontato più di mille volte...che io sono molto pigra nei confronti di quasi tutti gli elettrodomestici.
Pur di non "prenderli-montarli-attivarli-smontarli-lavarli-riporli"...che già mi stanca il pensiero, preferisco farmi tutto a mano!
E quindi ho avuto il coraggio di sbattere, stoicamente,  per 20-minuti-20, uova e zucchero!!!
E di montare tutta la panna a mano!!!
...Se non sono pazza io, allora ditemi, chi lo è?    


Torta al caffè
Ingredienti

per il Pan di Spagna al caffè
5 uova
170 g di zucchero
75 g di fecola di patate
75 g di farina 00
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di caffè  solubile

per la farcitura
400 ml di panna fresca
2 fogli di colla di pesce
1 tazzina di caffè ristretto + 2 cucchiaini di caffè solubile

per la copertura
200 ml di panna fresca
80 g di cioccolato al caffè
1 cucchiaino d'olio (facoltativo)


Procedimento
Il giorno prima realizziamo il Pan di Spagna: sbattiamo le uova con lo zucchero molto bene, per almeno 20 minuti, cioè fino a quando avremo un composto bianco e spumoso. Aggiungiamo anche il sale e continuiamo a sbattere. Il volume del composto deve crescere incorporando l'aria che permetterà al Pan di Spagna di lievitare, non avendo agenti lievitanti tra gli ingredienti.
A questo punto  aggiungiamo le farine setacciandone un po' per volta direttamente sulla ciotola e incorporandole al composto con una paletta e con movimenti dal basso verso l'alto per non smontarlo.
Compiuta questa operazione uniamo delicatamente anche il caffè diluito in 1 cucchiaio di acqua tiepida e trasferiamo il composto in uno stampo a cerniera imburrato ed infarinato.
Inforniamo alla temperatura di 170° per circa 30 minuti,
Evitare di aprire il forno durante la cottura. Facciamo raffreddare su una gratella per dolci.

Il giorno dopo mettiamo in ammollo la colla di pesce in acqua fredda. Montiamo 400 ml di panna e ne teniamo da parte 2 cucchiai che ci serviranno per sciogliere la collla di pesce.
Uniamo la colla alla panna montata, mescolando molto delicatamente dal basso verso l'alto per non smontarla e unendone poche gocce per volta. Incorporiamo con lo stesso metodo anche il caffè e mescoliamo fino a quando la panna risulterà ben amalgamata al caffè.
A questo punto dividiamo il Pan di Spagna in tre strati, tra un disco e l'altro spalmiamo la farcitura al caffè e riformiamo la torta. 
Nel frattempo facciamo sciogliere il cioccolato a bagnomaria, a fiamma bassa, montiamo la panna rimanente e la stendiamo uniformemente sulla superficie della torta. 
Una volta fuso il cioccolato (eventualmente con l'olio per essere certi che non faccia grumi) lo lasciamo intiepidire leggermente, lo trasferiamo in  una sacca da pasticceria e decoriamo la torta a nostro piacimento.
Lasciamo in frigo almeno un paio d'ore prima di servirla.

Note
 - La differenza tra una torta al caffè molto buona e una "così e così" la farà naturalmente il Pan di Spagna: se riusciamo ad ottenere una base morbida e spugnosa, questa legherà benissimo con la farcia, senza dover ricorrere a bagne di alcun tipo. 
- Ho ricevuto anche un premio in questi giorni....vi racconterò prossimamente!




47 commenti :

  1. Cioè... tu parli con una che quando le prendono le voglie mette un po' di panna in una tazzina e la monta col cucchiaino!
    Questa torta mi ha tramortita di bontà: devo farla al più presto ('tanto è dietetica, no?)

    RispondiElimina
  2. quanto che non faccio un dolce con il caffè, che bella questa torta, è sicuramente in lista! ma che pazza, sbattere a mano per 20 minuti!!! io senza frusta elettrica morirei di fatica ;)

    RispondiElimina
  3. Favolosa questa torta e moooolto golosa! Sei bravissima a fare tutto a mano! Complimenti!
    Buona giornata!
    Ciao

    RispondiElimina
  4. anche io sono pigrissima nel montare gli elettrodomestici e sopratutto lavarli che preferisco fare a mano, ma tu mi batti alla grande, alla panna montata a mano ancora non ci sono arrivata e credo proprio di non esserne capace......complimenti.
    Questo abbinamneto di sapori del tuo dolce mi piace troppo e poi si vede benissimo la leggerezza e la morbidezza.
    un bacione

    RispondiElimina
  5. Sei pazza!!!!!!Io senza il mio Kenwood non entrerei neanche in cucina!!!!!!I miei elettrodomestici non riposano mai.....Comunque scherzo ognuno di noi ha le proprie manie....il dolce e' buonissimo adoro questo sposalizio di sapori!Grazie e buon tutto!

    RispondiElimina
  6. Una golosità elevata all'ennesima potenza!!!
    Certo che hai avuto una bella pazienza... però il risultato è più che ottimo, tanto di cappello!

    RispondiElimina
  7. waaaaao!! *__* me ne lasci una fetta? :P

    RispondiElimina
  8. Merhabalar, Çok güzel ve iştah kabartan bir görüntü, ellerinize, emeğinize sağlık.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  9. Ahahaha dopo tutto quell'esercizio di monta e rimonta una fetta te la sei meritata comunque! E anzi altro che una fetta!! ehhehe Troppo buona! Bravissima

    RispondiElimina
  10. Beh un po' pazza si ;) ma sei stata davvero tanto brava mentre leggevo come descrivi la torta mi pareva quasi di poterla assaporare...
    Deve essere davvero una squisitezza!!!!
    Baci

    RispondiElimina
  11. Maseimattaaaaa???? :)
    Lo dici alla regina degli elettrodomestici, ne ho a decine!!! :)
    A parte gli scherzi, solo una volta ho montato la panna a mano... con risultati non troppo felici!!! Ti faccio tanti tanti tanti complimenti, per la bontà, la bellezza e la bravura!!!!! E' semplicemente perfetta!!!
    Un bacione enorme e tanti tanti abbracci!!!! ^__^

    RispondiElimina
  12. Ideale per un afternoon tea...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Ti capisco!!!...faccio quasi lo stesso, anche se poi cerco di ingegnarmi bloccando lo sbattitore con qualunque cosa mi capiti a tiro e rovesciando, puntualmente, tutto!!!
    Cercavo una torta al caffè, considerala già copiata|

    ciao loredana

    RispondiElimina
  14. è una di quelle torte che mi verrebbe voglia di mangiare direttamente con il cucchiaio grande... non so se rendo l'idea :D

    RispondiElimina
  15. Che combinazioni di ingredeinti goduriosi...una torta stupenda!!baci,imma

    RispondiElimina
  16. mamma mia che deliziaaaa...una fetta me la papperei mo mo :D

    RispondiElimina
  17. questa è la torta che prediligo in assoluto!!!adoro con l'aroma al caffè!!!bellissima presentazione...sembra che me la stia offrendo!!!complimenti!!!è di sicuro che proverò anche questa tua ricetta!!!un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Con tutto l’affetto…sei pazza!!! Anch’io sono piuttosto pigra quando devo tira fuori qualcosa ma di montare a mano uova e zucchero non se ne parla proprio. Fatto una volta e m’è bastato! Standing ovation per te, per la tenacia e per lo splendido risultato. E questa torta è goduria pura :) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  19. questa torta al caffè è paradisiaca...mi hai fatto sorridere...e mi hai ricordato mia nonna, che no hai mai voluto usare uno sbattitore elettrico! e di torte ne faceva... bellisisma la tua ricetta, bellisisma davvero!

    RispondiElimina
  20. Beh ma è strepitosa Manu!!! Io non ce la farei a montare tutto a mano, bravissima.
    bacioni

    RispondiElimina
  21. buonissima! e poi decorata alla perfezione, complimenti!

    RispondiElimina
  22. questa te la copio e la preparo per mio marito amante dei dolci al caffe!
    baci

    RispondiElimina
  23. Io ho i ripiani di cucina con i miei elettrodomestici alla mano. Non potrei vivere senza. Ti copierò la torta in versione "robotica" :D

    RispondiElimina
  24. voluttuosa questa torta altro che!

    RispondiElimina
  25. Ciao questa torta ha un aspetto delizioso! Insomma una vera goduria per gli occhi! Ma mi sarò impazzita visto che io e il caffè non andiamo per nulla d'accordo? Un bacio

    RispondiElimina
  26. Pazza no, semmai saggia. Dopo aver sbattuto per 25 minuti uova e zucchero, mi sarei sentita leggittimata a mangiare più dolce. Quindi esercizio fisico, come hai detto tu, finalizzato a maggiore libertà di fare il bis.
    Nel caso del tuo dolce, io avrei fatto anche il tris...
    Emanuela cara, il tuo dolce è golosissimo, mi hai fatto venire l'acquolina! :-)
    Un bacione

    RispondiElimina
  27. pazza non so, no non ci credo, visto il risultato non c'è che da farti i complimenti, diciamo che è un metodo per scaricare energia altro che palestra, se sono incazzato per dire faccio un dolce da montaggio cosi scarico la tensione come un anti stress :-))

    RispondiElimina
  28. Sei il mio mito! A me sarebbe venuta una paresi al braccio dopo appena un paio di minuti...
    Questa torta è la fine del mondo!!!!!
    Baci

    RispondiElimina
  29. Ma raccontacelo Manu di quanto è leggera questa bella torta! E' un piacere sentirtene parlare.. poi mica per forza le torte pannose sono un peccato per la linea:D (anche se fosse questa è troppo bella)
    Baci bellissima, a presto:**

    RispondiElimina
  30. L'abbinamento caffè, panna e cioccolato è vincente. Poi se ci mettiamo l'energia che hai impiegato per realizzarlo, è ancora più vincente.
    Complimenti! Solo a vederlo viene voglia di tuffarsi in quella delizia.

    RispondiElimina
  31. Mamma mia cara Emanuela
    Primo anch'io spesso sono pigra ma tu non sei pigra nel vero senso del termine se ti monti uova e zucchero e anche la panna a mano.....ma hai fatto voto???ahahahahahah..... io avrei rinunciato ma se un domani dovessimo trovarci vicine bè saprei cosa fare se si rompesse il frullino ....c'è la mia bella Manu!!!!!!!!!!!!!!! In ogni caso il risultato è stato meraviglioso!!!!!!!!!!! Goduriosa la tua torta!!!!!!!!!!!! e poi bellissima!!!!!!!!!!!
    Complimenti!!!!!!!
    Un bacione!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  32. Ciao EMANUELA e' fantastica mamma che bonta' baci ISA

    RispondiElimina
  33. che bella la tua torta.. cavoli sei pigram ma attiva.. quanta fatica si fa a montare bene la panna! un bacio a presto!

    RispondiElimina
  34. E' veramente un trionfo questa torta !
    Mi piacciono molto le torte col caffè, ma - foree perchè in casa le amo solo io - non le preparo mai.
    Per quanto riguarda il montare a mano la panna, non preoccuparti, non sei sola, anche se, quando lo dico, qualuno mi guarda con un sopracciglio sollevato...
    A presto, Claudette

    RispondiElimina
  35. Ti invidio...per la bravura e per aver goduto di questa torta MERAVIGLIOSA!!!!
    Io al contrario uso la mia planetaria per fare quasi tutto, la uso, la lavo, la riuso e la rilavo più volte durante la stessa ricetta...sono diventata dipendente, ahahahahah!!!
    Ancora complimenti una torta meravigliosa (già salvata nei preferiti)da provare sicuramente.
    Bacioni

    RispondiElimina
  36. Che golosità!! Non so cosa darei per una fettina! mi toccherà provarla!

    RispondiElimina
  37. sono uno dei pochi esseri umani a cui non piace il ceffè, ma questo dolce ti è venuto benissimo!

    RispondiElimina
  38. Mamma che brava!!! Deve essere di una bontà unica!!!!

    RispondiElimina
  39. caffè, panna e cioccolato sono un trittico da paura mia cara.
    Una torta uno spettacolo!
    Buona giornata!!!!

    RispondiElimina
  40. Sa và sans dir ! ^____^ questa me la dovrei sbafare da sola ... ai miei non piace il caffè, perfetta.
    Buona giornata
    Mandi

    RispondiElimina
  41. Intanto plauso per aver montato la panna a mano, sento continuamente consigliare dai pasticceri che montare la panna a mano lentamente è il modo migliore per farla rimanere montata a lungo, per uova e zucchero immagino il tono muscolare delle tue braccia (i rotarori ;-) ) Detto ciò affondo un cucchiaio (non cucchiaino né forchettina)in questo delirio al caffè e ritorno, tra suoni di trapani, martelli, piastrelle rotte e vocio degli operai, a stirare :-)
    Bacione.

    RispondiElimina
  42. fantastica torta!!!! ma lasciamelo dire, tu sei pazza a montare tutto a mano!!!!!! anzi lo ammetti tu stessa!!! I risultati sono però eccellenti!!!!

    RispondiElimina
  43. Mamma mia, avrai due braccia da boxer... Scherzo ovviamente! Ma montare per venti minuti la panna e lavorare con attrezzi vari è veramente faticoso, la riuscita di questo dolce, ha ripagato gli sforzi, sempre più brava, Fulvia.

    RispondiElimina
  44. Emnauela per me che apprezzo sempre i dolci al caffè, vedere questa bellissima torta e non poterla assaggiare è una tortura...

    Io sono del partito "attrezzi da cucina" ma con moderazione... :-)

    RispondiElimina
  45. Bravissima, una fatica ma un bellissimo risultato!

    RispondiElimina
  46. Ciao Emy! E' passato un po' di tempo dall'ultima volta che sono passata a sbirciare le tue meraviglie culinarie, la tua creatività corre alla velocità della luce mentre io, per vari motivi, resto sempre indietro!
    Nella speranza di recuperare un po' alla volta, prendo una fettona della tua meravigliosa torta... al caffè non resisto!
    Un bacio e buon fine settimana! :*

    RispondiElimina