giovedì 14 febbraio 2013

Lasagne con ragù, ricotta di pecora e caciocavallo


Ci sono dei piatti la cui bontà è scritta tutta negli ingredienti utilizzati!
Sono quei piatti che, quando ti metti a tavola, ti fanno letteralmente gioire del fatto di essere nato in Italia!
La lasagna di per sè è già una preparazione molto succulenta e completa!
Ma se quando portate il boccone in bocca potete percepire il gusto di una freschissima ricotta di pecora di montagna e di un caciocavallo nostrano non molto stagionato (poco piccante), oltre naturalmente ai profumi del ragù preparato con la passata di pomodoro fatta in casa in estate, l'esperienza può diventare inebriante!

Anche la pasta ha la sua importanza! ...io preferisco sempre farmela in casa e deciderne lo spessore, la consistenza, a seconda del piatto che devo preparare!
Metteteci pure che mi si è rotta la macchinetta tagliapasta e ho dovuto stendere tutto col matterello e potrete immaginare che la porosità era assolutamente quella giusta per esaltare gli ingredienti!

Besciamella si? Besciamella no?
Il dubbio l'ho avuto perchè un po' tende ad appiattire i sapori e il rischio era di sovrastare la ricotta!
Mettendone pochissima, solo negli strati intermedi, possiamo avere una lasagna più legata, ma è opportuno dosarla al minimo.

Ora vi lascio alla ricetta e faccio gli auguri a tutti gli innamorati per un buon San Valentino!
...qui come vedete niente fiori o cuoricini...ma anche una lasagna può essere romantica!


Lasagne con ragù, ricotta di pecora e caciocavallo
Ingredienti per 4 persone

per la pasta
3 uova
150 g di semola
150 g di farina 0
2 cucchiai di olio
1 pizzico di sale

per il ragù
500 ml di passata di pomodoro
3 pomodori pelati
250 g di macinato di vitello
1 carota
1/2 cipolla
1 costa di sedano
olio evo
vino bianco
sale,  pepe e noce moscata

per la besciamella (facoltativa)
250 ml di latte
20 g di burro
20 g di farina 00
sale e noce moscata

inoltre
250 g di ricotta di pecora
200 g di caciocavallo
qualche fiocchetto di burro per la superficie

Procedimento
Iniziamo impastando gli ingredienti per la preparazione della pasta. Dopo averli lavorati bene e a lungo, formiamo un panetto che lasceremo riposare per mezz'ora tra 2 piatti.
Prepariamo il ragù:  tritiamo con la mezzaluna carote, sedano e cipolla; li lasciamo appassire in una casseruola con l'olio fino a quando la cipolla risulterà trasparente e le altre verdure tenere.
Aggiungiamo il macinato e lo rosoliamo bene mescolandolo spesso, saliamo, pepiamo e sfumiamo col vino. Aggiungiamo un nonnulla di noce moscata e versiamo il pomodoro. Lasciamo sobollire lentamente, fino a che il ragù risulterà denso. Stendiamo la pasta col matterello o con la macchinetta abbastanza sottilmente e la lessiamo per pochi minuti in acqua bollente. Passiamo le lasagne nell'acqua fredda per fermare la cottura e le stendiamo su un canovaccio.
Prepariamo la besiamelle: facciamo sciogliere il burro e tostiamo la farina. Versiamo il latte bollente mescolando in continuazione per evitare la formazione di grumi, saliamo e profumiamo con poca noce moscata.
A questo punto possiamo procedere ad assemblare le lasagne alternando strati di pasta a strati di ragù, ricotta di pecora (aggiunta a cucchiaiate), besciamelle e caciocavallo (in parte grattugiato e in parte a cubetti). L'ultimo strato sarà condito con solo ragù, formaggio e fiocchetti di burro.
Inforniamo a 180/200° per 20 minuti.
Negli ultimi 3/4 minuti spostiamo la manopola del forno a alla funzione grill.




36 commenti :

  1. La lasagna è uno dei miei piatti preferiti in assoluto ! Amo provare nuove versioni, e nuovi accostamenti di sapore ! Questa ha una faccia meravigliosa ! Un bacio e buona giornata !

    RispondiElimina
  2. Complimenti Emanuela, questa lasagna è strepitosa.

    Altro che cioccolato per San Valentino, lasagne!!! :-)

    RispondiElimina
  3. Lasagna....ti fa letteralmente gioire di essere nato in Italia ....cosa si vuole di piu. Ciao ciao

    RispondiElimina
  4. che belle lasagne e buone ovviamente
    a presto

    RispondiElimina
  5. romanticissima cara Eleonora....buon San Valentino anche a te ^:^

    RispondiElimina
  6. Da straniera, giramondo-culinaria, posso affermare con sacra sincerità che l'Italia è il paese dove si mangia meglio. Questo piatto, come ben dici, si descrive da solo...basta leggere gli ingredienti! E anche se sono solo le 10 e mezza passate, ho già voglia di pranzare :P
    Complimentissimi per questa ricettina...

    RispondiElimina
  7. Lasagne golosissime, da vera Italia....
    Susy

    RispondiElimina
  8. cremosa...filantissima....saporitissima...una lasagnetta molto invitante!
    bacio

    RispondiElimina
  9. che buone!!!!!!!!!!! sono besciamella dipendente, posso raddoppiare la dose????

    RispondiElimina
  10. Ci sono piatti, come questo, che già a leggere il titolo cominci a fare l'acquolina!! Mi pare di sentire la consistenza della pasta, gli aromi del sugo, le sfumature di sapore dei formaggi, il perfetto equilibrio della poca besciamella.....e se penso al triste panino che mi aspetta a pranzo mi viene da piangere :(
    Baci, e grazie per avermi donato cinque minuti da sogno! :)

    RispondiElimina
  11. Altro che torte e tortine a forma di cuore... io voto decisamente per questa lasagna! E ti confesso che per me non c'è niente di più romantico della pasta al forno ,-)

    RispondiElimina
  12. Se il ragù lo faccio con il Pomì riesco a mangiarlo. Sarà mano saporito ma almeno c'è un vago ricordo del sapore di pomodoro e posso provare a farla!
    Sei il mio mito! La sfoglia anche io preferisco farla in casa ma se mi si fosse rotta l'Imperia ti giuro che mai e poi mai mi ci sarei messa con il mattarello!
    Bacioni

    RispondiElimina
  13. mamma mia! già sento il profumo!!!

    RispondiElimina
  14. Emanuela è favolosa!!!
    Io i cuoricini li ho fatti ma salati!!!
    Bacioni e buon San Valentino anche a te!!!

    RispondiElimina
  15. certo che hai ragione, la pasta fresca fatta in casa, la passata fatta in casa immagino, posso solo immaginare, che facciano davvero la differenza...infatti le lasagne di mia nonna erano molto più buone! alla faccia degli ingredienti, buonissima!

    RispondiElimina
  16. ah come mi fai riemiergere la mia italinita'!!!

    RispondiElimina
  17. si bisogna imparare a dosare la besciamella un invito che accolgo volentieri

    RispondiElimina
  18. Ciao Emanuela!!! Meravigliosa ricetta, splendide foto e un'acquolina che non immagini!!! Le lasagne preparate con la pasta fresca fatta in casa sono tutta un'altra cosa, complimenti di cuore e Felicissimo San Valentino!!!
    Un bacione grande!!!

    RispondiElimina
  19. Ciao Emanuela , la lasagna fatta in casa e' straordinaria anche la pasta ha un altro gusto e l hai anche tirata a mano!!!
    Mi piace con la ricotta di pecora e il caciocavallo e per me che non amo molto la besciamella questa e' perfetta!!!
    Un bacio e buona serata:)

    RispondiElimina
  20. Certo che è romantica la lasagna:) mi piace molto e condivido il discorso sugli ingredienti.. la cucina la fanno tutta gli ingredienti, i cuochi il resto!
    A presto!!!

    RispondiElimina
  21. Che bonta'!!! Non ho mai provato la ricotta col ragu' , sicuramente sara' ottima!!!
    Un bacio e a presto!!!

    RispondiElimina
  22. E' una visione paradisiaca, soprattutto alle 18 :-D, con l'ora di cena che si avvicina. Per me la lasagna è romanticissima, scherzi? felice serata anche a te, dolcissima Emanuela!! <3

    RispondiElimina
  23. io alle lasagne proprio non so rinunciare...passa da me, c'è un giochino per te, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  24. Le lasagne possono essere romanticissime e le tue sono anche golosissime.
    Domenica le faccio anch'io!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  25. non c'è niente di più romantico di una lasagna!

    RispondiElimina
  26. una lasagna,il tepore della casa,una buona bottiglia di vino..la perfezione.questa tua è una meraviglia!invitante e rustica!bravissima Emanuela!

    RispondiElimina
  27. davvero magnifiche... vedo che anche tu usi parte di semola...

    RispondiElimina
  28. Hai proprio ragione: la bontà della tua ricetta è subito evidente dalla qualità degli ingredienti che hai usato. Tutto fatto in casa, complimenti, anche per il lavoro che avrà richiesto!

    RispondiElimina
  29. Ciao Emanuela, eccomi di ritorno, mi sono volati via carnevale e San Valentino ma non mi lascio scappare questa lasagna che descrivi come fosse una poesia ed ora vado dal fritto che vale :-) Buon fine settimana :-)

    RispondiElimina
  30. mmmhhh Emanuela carissima, la tua lasagna perchè non dovrebbe essere omantica! Pensa che un mia amica mi ha appena raccontato di aver conquistato il futuro marito proprio con una lasagna!!! Ma la tua ... hai accostato degli ingredienti davvero intriganti ma allo stesso tempo delicati. Mi piace un mondo questo modo di portare a tavola "un classico rivisitato", è il modo migliore per apprezzare al meglio il piatto.

    Ti auguro di aver trascorso una romantica serata e di godere di un fine settimana pieno di gioia! Ti stringo e ti abbraccio con vero affetto, Clara

    RispondiElimina
  31. Mi hai fatto venire fame solo con la descrizione degli ingredienti, deve essere stata una bontà!

    RispondiElimina
  32. Concordo, anche una lasagna può essere romantica!
    Hai realizzato una vera bontà.

    RispondiElimina
  33. Questa lasagna è uno spettacolo, da tenere presente per la prossima occasione "romantica" (ti assicuro che mio marito gradirà moltissimo)
    Claudette

    RispondiElimina
  34. Si!!!!!! Una lasagna può fare S.Valentino
    poi se dentro ha ricotta e caciocavallo...bè lo fa bene e lo fa alla grande!!!!!!
    FAVOLOSA!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  35. Capperi che meraviglia!!!! Una lasagna un po' diversa, più raffinata... squisita!
    Un bacio!!!!
    Tatiana

    RispondiElimina
  36. Cara, davvero favolosa questa lasagna!! Che marito fortunato! ;) Un bacione!

    RispondiElimina