venerdì 16 dicembre 2011

Dolcetti di Natale ripieni di....ceci!


...Siamo sempre nell'ambito degli sfizi super-calorici legati al periodo di Natale!
Calorici?...chi ha osato pronunciare questa parola? 
E' severamente vietato! Almeno fino all'Epifania!
Ora... anche se ci sono i ceci nel ripieno, quelli che vi presento sono dei dolci buonissimi! 
Non preoccupatevi! Non mi sono inventata niente! E' una ricetta super-collaudata della tradizione nataliza, che sfrutta i ceci frullati (di per sè abbastanza insapore) per creare il ripieno, ma deliziosamente insaporiti con cacao, cioccolato fondente, noci, cannella e, di nuovo, il mostocotto. 
Ma in questo caso posso proporvi l'alternativa, qualora non doveste trovarlo: alcuni utilizzano al suo posto la marmellata d'uva, altri il miele.
In realtà ci sono molte varianti: ai ceci possiamo sostituire le castagne lesse, se preferiamo; e possiamo scegliere se friggerli o cuocerli in forno. Naturalmente la tradizione opta per la soluzione più drastica: fritti!
La pasta è leggera e friabile, il ripieno intenso e gustoso.
Anche questi dolcetti me li ha insegnati mia nonna!


Dolci di Natale ripieni di ceci....i Cagionetti o Calcionetti o Caucinetti....
Ingredienti

per la pasta
250 g di farina 00
1 uovo
1/4 di bicchiere di olio d'oliva
1/2 bicchiere di vino bianco
30 g di zucchero
1 pizzico di sale

per il ripieno
300 g di ceci lessati
50 g di zucchero
30 g di cacao amaro
40 g di cioccolato fondente grattugiato
100 g di noci tritate (o mandorle)
1/4 di bicchiere di mostocotto (o miele, o marmellata d'uva)
scorza di un'arancia grattugiata
cannella
rhum
olio (per friggere o da spennellare leggermente sui dolci prima di infornarli)
zucchero a velo per decorare

Procedimento
Prepariamo la pasta: disponiamo sul piano da lavoro la farina a fontana e al centro l'uovo, l'olio, lo zucchero, il vino e il sale. Impastiamo bene il tutto. Ne deve risultare una pasta molto morbida, ma lavorabile. Il quantitativo di farina è indicativo, incorporiamone un po' per volta ed eventualmente aggiungiamone dell'altra. Avvolgiamo la palla di pasta ottenuta in una pellicola e riponiamola in frigo.
Realizziamo ora il ripieno. Frulliamo bene i ceci lessi e amalgamiamovi tutti gli ingredienti. Alla fine assaggiamo e valutiamo se aggiustare di zucchero o altro. A questo punto passiamo procedere, ma se lasciamo anche al ripieno un tempo di riposo è meglio. 
Prepariamo i dolcetti stendendo la pasta con la macchinetta apposita o col matterello. Procediamo come per la preparazione dei ravioli, dandogli la forma che preferiamo, ma quella tradizionale è a 1/2 luna. 
Possiamo friggerli in olio di arachidi o infornarli a 180°, dopo averci spennellato su pochissimo olio di semi. 
Completiamo con una spolverata di zucchero a velo.

Note
Io questi dolcetti li ho sempre fatti fritti, tanto per tutto il resto dell'anno ne mangio talmente poca di frittura che non mi faccio il problema a Natale. Comunque molte persone li infornano e dovrebbero essere buoni ugualmente.

 Con questa ricetta partecipo al contest

37 commenti :

  1. Me acabo de guardar la receta porque esta pienso hacerla si o si, besos

    RispondiElimina
  2. anche io li preferisco fritti! ;) buonissimi!

    RispondiElimina
  3. Ciao! che bella questa ricetta,è un classico anche dalle mie parti anche se un pò differenti infatti nel ripieno ci sono le castagne... non le ho mai provate con i ceci ma l'aspetto è davvero delizioso!

    Se ti piace preparare,aperitivi,stuzzuchini e tutto quello che finisce in un boccone partecipa al mio contest!
    http://ilcucchiaiodoro.blog.tiscali.it/2011/11/12/onetwothree/

    RispondiElimina
  4. I mitici caciunettiiiii!!!almeno così si chiamano in prov di pescara, dove è nato uno dei miei zii, mia zia li preparava in quantità industriali anni fa, ora non ne ha più voglia con tutto quello che ha da fare, mi farò dare la ricetta per cimentarmi!!!Mi pare di ricordare lei li facesse o bianchi o al cacao, ma senza mosto cotto, forse perchè dalle mie parti non è semplice reperirlo...Bacioni!

    RispondiElimina
  5. Aspetto arabeggiante :) e un giorno ti dirò perchè nessuno potrebbe apprezzare più di me questa ricetta a base di Ceci :)
    Un abbraccio
    Mari

    RispondiElimina
  6. hai fatto bene a farli fritti!!!
    devono essere buonissimi... e poi ci ho pensato... è meglio lasciare la dieta a dopo le feste....(unica soluzione per vivere bene le feste stesse)
    Un bacione!!!
    Buon Venerdì!

    RispondiElimina
  7. Questi dolcetti sono una novità ! Con i ceci fortissimo:-) baci

    RispondiElimina
  8. Tradizione che di più non si può...io non li ho mai fatti, ma li ho provati, è difficile sfuggirgli dalle mie parti e probabilmente anche dalle tue!!1
    Buona giornata loredana

    RispondiElimina
  9. devono essere deliziosi Emanuela! non parliamo di diete che altrimenti divento triste...Un bacione...

    RispondiElimina
  10. Ma che delizia! Non li avevo mai visti! Ti ricordiamo il nostro contest, ci fa' piacere se partecipi! Nani

    RispondiElimina
  11. Insoliti ma sicuramente molto sfiziosi! La dieta inizia in febbraio ... dopo l'Epifania a casa mia si mangiano ancora gli avanzi di panettone, pandoro ect... che fatica!;)

    RispondiElimina
  12. Non ho mai assaggiato questi dolcetti, ma sono molto invitanti!!!! Se poi fanno parte della tradizione, allora so già che mi piacciono alla follia!!!!
    Bravissima!!! Alle diete ci pensiamo poi.. poi..poi!!!!!
    Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  13. Bellissima ricetta
    Gio'
    http://remenberphoto.blogspot.com/

    RispondiElimina
  14. Ho deciso di bandire la parola calorico almeno fino al 2 gennaio, quindi, non la dico e non la leggo neanche. ^_^
    I tuoi dolcetti fritti sono i benvenuti. Sono davvero golosi e mi intriga tanto il ripieno con i ceci.
    Un bacione e buon fine settimana

    RispondiElimina
  15. Ma va! ripieni di ceci:-O Che maraviglia..ammetto la mia ignoranza in merito...non li avevo mai visti:-) Beh sì è vero saranno pure ipercalorici ma..se non facciamo la scorta di grassi che Natale è?????:-DDD bellissimi, bacioni

    RispondiElimina
  16. ma che strano ripieno con i ceci! però devo dire che hanno un aspetto pazzesco.. sembrano ottimi!!!! smack buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  17. ciao emanuela ,grazie perche' come sempre trovo i tuoi commenti nel mio blog, ed io non posso ke ricambiare con piacere...hey devo dire ke non avevo mai sentito parlare di dolci ripieni con i ceci, sarei tentata a provarli ma qualcosa mi scoraggia...dall'aspetto sembrano invitanti...kissa!!!!baci e buona giornata...a presto

    RispondiElimina
  18. Calorie?! è argomento tabù, assolutamente!!!
    Questi dolcetti non li conoscevo e il ripieno di incuriosisce un sacco... secondo te dentro una frolla come ci sta?

    RispondiElimina
  19. anche in Sicilia li facciamo,ma in un altro periodo,i tuoi sono deliziosi,difficile resistere!!!!

    RispondiElimina
  20. solo alla lettura degli ingredienti mi sono presa 2 kg!!!ma......la dieta è defunta per queste feste quindi..andiamo pure con le golosità!!!
    baci e..auguri

    RispondiElimina
  21. Splendida questa ricetta della tradizione, grazie Emanuela!

    RispondiElimina
  22. non conoscevo questa ricetta tradizionale, interessante!

    RispondiElimina
  23. Quel ripieno con i ceci mi piace molto.

    RispondiElimina
  24. i love the food you cook. im so gonna try

    RispondiElimina
  25. Ho preso la ricetta, sono golosissimi e li voglio fare! metterò il miele perché non ho il mosto. Auguri!!! Laura

    RispondiElimina
  26. Une farce sucrée aux pois chiche : c'est très original.
    Tes gâteaux sont magnifiques.
    A tester.
    A très bientôt

    RispondiElimina
  27. dolcetti sfiziosissimi!
    Hai fatto bene a porre l'alternativa al mosto cotto..non sempre è facile procuraselo!
    Baci

    RispondiElimina
  28. Ma che strani questi dolcetti!!! Da provare sicuramente!!!

    RispondiElimina
  29. Dai, che forti questi dolcetti!
    E poi ho un debole per i ceci!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  30. Viva la nonna! :) Buonissimi questi dolcetti, complimenti! :D

    RispondiElimina
  31. buonissimi mi hai anticipato,anche noi li facciamo prima della vigilia e me piacciono da impazzire complimenti ciao e buon fina settimana

    RispondiElimina
  32. Questi proprio non li conosco, ma mi ispirano molto, se non fosse che sto facendo biscotti e cioccolatini a ritmo serrato per i regali di natale.... ok me li tengo magari per carnevale che dici? E naturalmente fritti!!!
    Bravissima come sempre, bacioni

    RispondiElimina
  33. Evviva le nonne e chi le ha inventate!
    La mia, per Natale, prepara le cartellate. Tipico dolce pugliese con vin cotto, o nella variante che io preferisco, con miele.

    Un abbraccio

    Viviana

    RispondiElimina
  34. quante cose che imparo sul natale, anche questo docle ripieni di ceci non lo conoscevo ed è molto interessante

    RispondiElimina
  35. questa sì che è una novità! D'altra parte ho una ricetta di una marmellata di fagioli... che non ho mai osato affrontare.
    I tuoi dolci mi intrigano parecchio. un abbraccio

    RispondiElimina
  36. Allora avevo ragione! Ancora prima di leggere il titolo della ricetta, quando hai detti "ceci" ho pensato ai calcionetti :) Non li ho mai assaggiati con questo ripieno, nonna e mamma hanno sempre fatto la versione con le castagne. Sarei proprio curiosa...Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  37. En Venezuela mi familia y yo crecimos con estos dulces en Navidad son lo máximo sin ellos no hay Navidad!!!! Buon Natale!!!!

    RispondiElimina