mercoledì 25 febbraio 2015

Biscotti d'orzo....


.....e la deriva salutistica del mio blog, potrebbe essere il sottotitolo!
A giudicare dalle ultime ricette sembrerebbe che qui sia stato adottato un regime alimentare morigerato e questo è parzialmente vero. Qualche regola a tavola bisogna darsela ognitanto!
In realtà è mia abitudine alternare piatti ricchi e sostanziosi (amatriciane e torte al cioccolato di cui sopra.....) con piatti semplici ed essenziali come questi biscottini fatti con farina d'orzo. 
Non solo naturalmente! Olio d'oliva, zucchero di canna e farina zero gli altri ingredienti che li compongono. Il risultato è quello che vedete: dei biscotti color corda, rustici e "campagnoli", ma dal cuore tenero e friabile grazie all'ammoniaca.
A proposito dell'ammoniaca voglio spendere due parole. 
Si tratta di "bicarbonato di ammonio" e inzio col dire che non è tossico come alcuni pensano; è un prodotto per uso alimentare, si trova al supermercato, sullo scaffale vicino al lievito. Rispetto a questo rende i dolci più friabili. Specifico ciò perchè capita che di fronte a questo ingrediente molti restino perplessi. 
Lo utilizzavano le nostre nonne già da molto tempo fa, quindi è più che testato! 
E' chiaro che si può sostituire con il lievito in polvere, ma il risulatato sarà diverso. 
In cottura sprigionerà il suo odore caratteristico, ma evaporerà completamente senza lasciare traccia. L'importante è non metterne più della dose indicata. A gusto mio la dose riportata sulla confezione dell'ammoniaca è eccessiva. Per 1/2 kg di farina non è necessario metterne più di 7-8 g.


Biscottini con farina d'orzo

Ingredienti
200 g di farina d'orzo
180 g di farina 0
50 g di olio d'oliva
3 uova
6 cucchiai di zucchero di canna
6 g di ammoniaca
1 limone (buccia grattugiata)

Procedimento
In una terrina sbattiamo bene le uova con lo zucchero. Aggiungiamo l'olio, il limone, la farina e l'ammoniaca, o setacciata con la farina 0 o sciolta in un cucchiaio di latte.
Preriscaldiamo il forno a 180°. Su una teglia coperta di carta forno suddividiamo l'impasto in 2 filoncini, cuociamo per circa 20 minuti, o comunque fino a che i filoncini risulteranno dorati.
Sforniamo, tagliamo i biscotti e abbassiamo la temperatura del forno a 150°. Lasciamo asciugare i biscotti nel forno per circa 20 minuti.



29 commenti :

  1. Farina d'orzo: questa mi manca! Questa ricetta è pane, anzi, biscotti per i miei denti! Ho decisamente un debole per i biscotti integrali :)
    L'ammoniaca, è vero, è guardata con sospetto, e a torto, da molti. Anch'io ero caduta in questo errore... poi, la prima volta che l'ho utilizzata, sono andata in farmacia a chiedere e me l'hanno preparata lì. Mi hanno spiegato che il picco di vendite solitamente lo avevano per l'Epifania, perché era usata dalle nonne del paese per preparare i Befanini, un dolcetto tipico di qui. Da lì mi sono piacevolmente stupita e le ho rimesso gli onori di ingrediente della tradizione.
    Buona giornata Emanuela, i tuoi post sono sempre un'ottima compagnia soprattutto quando coincidono così perfettamente con la pausa caffè! ;)

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono questi biscotti rustici. E' vero ogni tanto bisogna rimettersi sui binari.
    La farina d'orzo non l'ho mai provata spero di trovare presto occasione.
    Buona giornata,
    Silvia.

    RispondiElimina
  3. Ammoniaca per dolci uguale vecchi ricordi di ricette scritte con grafia svolazzante su foglietti ingialliti. Praticamente una certezza, altro che perplessità! Belli e buoni i tuoi biscotti e quel tavolo sembra il mio in campagna...
    A presto,
    V.

    RispondiElimina
  4. Non l'ho mai usato in cucina, sai tesoro?
    Ho sempre inconsciamente un pò il timore di combinare pasticci :)
    Questi biscotti li immagino profumare di cucina della mia nonna, quando preparava il caffè d'orzo al pomeriggio ed ero così felice di poterlo bere anche io, come i grandi <3
    Un abbraccio infinito!

    RispondiElimina
  5. Vero! Anche noi la usiamo in diverse preparazione e garantisce quella friabilità difficilmente raggiungibile altrimenti.
    Mi piacciono proprio per l'aspetto rustico e genuino.

    Fabio

    RispondiElimina
  6. Una delizia... non solo per la colazione!! Bravissima Emanuela!
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  7. anche io noi cerchiamo di alternare piatti golosi con quelli piu sani credo che un po' di tutto sia la regola per star bene:)
    i biscotti sono perfetti anche per una sana colazione!!!

    RispondiElimina
  8. Buoni questi biscottini! Ciao! ;-)

    RispondiElimina
  9. quella farina ce l'ho!!!! Ci faccio un pensierino... ;)
    che buoni e croccanti devono essere!!!

    RispondiElimina
  10. quella farina ce l'ho!!!! Ci faccio un pensierino... ;)
    che buoni e croccanti devono essere!!!

    RispondiElimina
  11. per me che sono sempre a dieta questi biscotti sono una favola

    RispondiElimina
  12. Mi piacciono questi biscotti rustici, sicuramente molto saporiti grazie alla farina d'orzo.
    Ho preparato anch'io dei biscotti all'ammoniaca seguendo una ricetta di Montersino: molto buoni, ma in effetti anch'io credo che il quantitativo di ammoniaca si possa ridurre. La prossima volta provo questi!

    RispondiElimina
  13. é bellissimo seguire un blog e capire dalle ricette che posta il periodo alimentare (e non solo) che si sta vivendo... da me si capisce che in questo periodo (allattando un pupetto) ho una fame da lupaaaa :)
    mia mamma usava l'ammoniaca per dolci quando ero piccola... per in effetti ha un nome che pare poco commestibile :)

    un abbraccio
    Viviana di Cosa ti preparo per Cena?

    RispondiElimina
  14. Mi piace questa tipologia di biscotti rustici. L'ammoniaca per dolci l'usava sempre mia nonna.
    Bellissima la foto.

    RispondiElimina
  15. OTTIMI QUESTI BISCOTTINI, IO NON USO L'AMMONIACA, MA IL CREMOR TARTARO, NON SOPPORTO LA PUZZA!!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  16. Dei biscotti rustici buoni e sani che mettono tutti d'accordo in tavola, mi piacciono e poi ho provato dei biscotti con la farina d'orzo e mi sono piaciuti tanto proprio per il sapore e l'anima croccante

    RispondiElimina
  17. Io l'ammoniaca la uso spesso per i dolci ed ho imparato proprio da mia nonna che ci faceva i biscotti! Anzi, adoro il suo profumo intenso e pungente!
    Dei biscotti fantastici. Se trovo la farina d'orzo li provo.
    Baci.

    RispondiElimina
  18. Non ho mai usato la farina d'orzo. Dalla foto sembrano un po' come i cantucci ma più rustici. Ora mi hai fatto venire il dubbio, io ho sempre fatto i cantucci con il lievito. Ci vorrebbe l'ammoniaca invece?

    RispondiElimina
  19. quando leggo "biscotti" non posso far a meno di correre a vedere, forse sarò una persona semplice,ma sono i miei dolci preferiti, li sgranocchio dopo pranzo, a merenda, dopo cena ... quindi questi li devo annotare, come Elena non ho mai utilizzato la farina d'orzo, ma uso l'ammoniaca per dolci che anche io trovo ottima e diversa dal lievito. Io la compro in farmacia e sembra che chieda l'oro, tu la trovi in altri posti? I tuoi biscotti mi attirano molto, peccato solo non essere più vicine, come ho già ribadito più volte! Brava Emanuela!

    RispondiElimina
  20. sono davvero incantevoli, come il tuo blog!!!complimenti di cuore!!! Ilaria!

    RispondiElimina
  21. è proprio il genere di biscotti che piace a me e ho anche un bel pacco di farina d'orzo in dispensa che aspetta solo di essere aperto :)
    un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  22. Todo un vicio que ricos estos biscottes, besos
    Sofía

    RispondiElimina
  23. Questi biscotti rispettano perfettamente la mia idea di coccola senza sensi di colpa :-) Hanno quell'aspetto rustico e quella friabilità che conquistano all'istante :-)
    Sai, mi hai anche convinta a provare l'ammoniaca..insomma un post super costruttivo ^_^

    RispondiElimina
  24. E che male c'è ? che deriva salutistica sia ! ahahha !

    Splendidi questi biscotti :) Un abbraccio

    RispondiElimina
  25. Belli!! quando ho letto ammoniaca effettivamente sono rimasta un po' cosi..... ma anche quando mi hanno proposto il cmc per la pasta di zucchero e ora non posso farne a meno!!!
    Bellissime foto come sempre!!

    RispondiElimina
  26. prima di tutto questi biscottini mi piacciono assai! E per la mia vena salutistica sono un toccasana. In realtà mi piacerebbe esserlo ancora di più ma avolte proprio non ce la faccio e la voglia di docle e di grasso prende il sopravvento. Che ci vuoi fare siamo pur sempre umani!!! Adoro l'orzo ancghe se la farina non l'ho mai utilizzata.

    RispondiElimina
  27. Proprio oggi pensavo che se avessi fatto le mie ciambelline con ammoniaca sarebbero venute più friabili... pensa un pò, mi hai letto nel pensiero. Bellini i tuoi biscotti, molto particolari.

    RispondiElimina
  28. ecco dovresti venire anche da me a darmi una regola! davvero dico! io qui in qsto periodo soprattutto sto sgarrando ogni giorno peggio :D
    aiuto!!!
    ps: grazie per le info sull'ammoniaca! sono utilissime!

    RispondiElimina