venerdì 13 luglio 2012

Panini con farina di mais e malto d'orzo


Bisogna essere un po' matti...o comunque avere qualche rotella fuori posto....per pensare di farsi il pane in casa con questo caldo!
Ma ho constatato, in giro per vari blog, che non sono l'unica folle e ciò mi consola!
La questione è anche un'altra: in questo periodo dell'anno io cerco di consumare tutte le farine sperimentate e accumulate nel corso dell'inverno, onde evitare che col caldo "sfarfallino"!
E quindi mai come ora nascono accostamenti arditi, pur di svuotare la dispensa!
Non è questo il caso! ....i panini che condivido oggi con voi  non hanno nulla di ardimentoso...se non la temperatura del forno appunto!
Ho semplicemento miscelato gli ingredienti  per poter ottenere un pane che fosse il più possibile croccante!
E vi assicuro che non sono rimasta delusa del risultato, al punto che i panini si sono conservati "scrocchierelli" anche per il giorno dopo!...naturalmente la mollica è molto soffice!


Panini con farina di mais e malto d'orzo

Ingredienti
150 g di farina di mais (fioretto)
150 g di farina 0
100 g di farina Manitoba
100 g di semola rimacinata di grano duro
1 cucchiaio di malto d'orzo
1 cucchiaio d'olio evo
1 bustina di lievito di birra disidratato
1 cucchiaino di sale
acqua tiepida (circa 250 ml)


Procedimento
Raccogliamo le farine a fontana sulla spianatoia e al centro mettiamo l'olio e il lievito sciolto in poca acqua tiepida con il malto d'orzo. Iniziamo ad impastare, aggiungiamo il sale e versiamo tanta acqua tiepida quanta ne occorre per ottenere un impasto morbido ma lavorabile. Arrotoliamo più volte la pasta su sè stessa, la allunghiamo e la riarrotoliamo. Dopo alcuni minuti di torciture riponiamo l'impasto in una ciotola, spennelliamo la superficie con pochissimo olio e copriamo con la pellicola per alimenti. Lasciamo lievitare per almeno 2 ore. 
A questo punto riprendiamo l'impasto, lo dividiamo in tante palline di uguale peso, allunghiamo ciascuna pallina fino ad ottenere una fascia che poi arrotoleremo su sè stessa.
Disponiamo i panini su una placca coperta da carta forno, lasciamo lievitare ancora 30 minuti ed inforniamo a 220° fino ache i panini non risulteranno dorati e croccanti.

Note
La croccantezza a questi panini è garantita tanto dalla semola quanto dalla farina di mais. 
Il gusto è particolare perchè caratterizzato sia dalla farina di mais che dal malto d'orzo.
Io li ho preparati per cena e abbiamo potuto apprezzarli anche il giorno dopo a colazione con burro e marmellata. Potete sostituire il malto d'orzo con un miele, se preferite.






32 commenti :

  1. Io ho il forno acceso adesso, sto cuocendo una brioche :) I tuoi panini sono meravigliosi, croccanti fuori e morbidissimi dentro.. perfetti carissima!
    Buon fine settimana :**

    RispondiElimina
  2. Anch'io stasera ho in mente di fare il pane per domani, quindi non sei matta!!!! Troppo belli i tuoi panini e il mix di farine che hai usato mi piace molto!!!!

    RispondiElimina
  3. Che bei paninotti, mi piace anche la forma che gli hai dato!!!! Magari... belli ripieni di Nutella..... argh.... mi viene fame hahahahaha

    RispondiElimina
  4. Anch'io uso il forno... Con l'aria condizionata accesa pero' :-) buonissimi i tuoi panini!

    RispondiElimina
  5. Io ormai inizio a capire che la croccantezza si ottiene utilizzando farina di semola rimacinata di grano duro!!!! cmq sia pazza o no.. questi panini sono favolosi!!!! baci e buon w.e. .-)

    RispondiElimina
  6. Ti son venuti molto bene. Accendere Il forno per un pane così ci può stare. Ciao.

    RispondiElimina
  7. No dai non sei matta! Anche io uso il forno a prescindere dalle temperature :D
    E poi per dei panini così ne vale davvero la pena! :D
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  8. Ma vuoi mettere quando la casa si riempie di profumo di pane? Comunque qui oggi le temperature sono in picchiata ed è caduta qualche goccia, perciò quale giornata migliore per accendere il forno?...

    RispondiElimina
  9. No...non sei l'unica cara Emanuela.... siamo tante con il forno accesso alla faccia del caldo e dell'afa....ma se questi sono i risultati...Impastiamo e inforniamo ancora bimba...Ottimi e croccanti questi paninelli...
    E mi piace l'idea di mescolare e sperimentare....Sei bravissima!!!!!
    Un bacione e spero che il problema armadio si sia risolto!!!!!

    RispondiElimina
  10. è vero.. non sei l'unica.. vedo che amate tutte accendere il forno quando ci sono 33° ;-)
    (oltre a fare marmellate :-)
    però questo pane è davvero particolare quindi tanto di cappello Emanuela ^_^
    vaty

    RispondiElimina
  11. Presente!!!!!!! :)
    Ecco qui un'altra pazzerella che al forno non rinuncia!!!!!
    Anch'io ho la dispensa traboccante di farine e questi panini dall'aria così rustica, mi piacciono da impazzire. Oggi invece, mi sono svegliata con una gran voglia di crostata di pesche. Vedremoooooo!!!!
    Bacioni tesoro grandi grandi!!!!

    RispondiElimina
  12. Anche io faccio parte del club dipendenti folli da forno!!
    vedo che sono in buona compagnia!!
    Belli questi panini, ho anche io un pò di farine da smaltire!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  13. Cara Emanuela, in questo momento il forno è acceso per accogliere i pomodori, poi sarà la volta della pasta.
    Ieri, ho fatto il pane, si, decisamente, sei in ottima compagnia! :-)
    I panini mi piacciono un sacco, li mangerei volentieri chiacchierando con te; li immagino farciti con qualche fetta di salame, o di culatello.
    Complimenti davvero, l'alveolatura è perfetta. Mi hai fatto venire voglia di mettere le mani in pasta.
    Un bacione grande e buon fine settimana

    RispondiElimina
  14. sono stupendi, credo altrettanto buoniiiiii!!!

    RispondiElimina
  15. ciao che spettacolo!!!!!!ti seguo anch'io!

    RispondiElimina
  16. bellissimi questi panini!!complimenti!!ciaoooo

    RispondiElimina
  17. Che buoni questi paninetti! No, non se l'unica che ha il coraggio di accendere il forno e lavorare in cucina! Visto i risultati, ne vale veramente la pena!

    RispondiElimina
  18. Mi sembra di sentire il profumo di pane! Posso farti una domanda? Ma dove lo trovi il malto d'orzo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Iva! ...lo trovo nei negozi di prodotti biologici (tipo il NaturaSì, per intenderci!). Eventualmente puoi sostituirlo col miele!
      Grazie e a presto!

      Elimina
  19. Anche io in questo periodo nonostante il caldo non mi faccio molti problemi ad accendere il forno. L'unico accorgimento e che non resto in cucina, vado ogni tanto a controllare la cottura.
    L'aspetto della mollica è molto soffice. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  20. Ottima ricetta, ma io mangio solo pane completo, anche se in questo caso potrei fare un'eccezione. Ciao ed alla prossima.

    RispondiElimina
  21. folle no ma coraggiosa si a sfornare simili delizie con questo caldo,hanno davvero un ottimo aspetto:)

    RispondiElimina
  22. Ma quale matti, semplicemente soddisfare cio' che si vuol fare.
    Anche io con il caldo accendo il forno e addirittura piatti invernali.
    Buoni e hanno un bel vedersi..i tuoi panini.
    Ne mangerei subito uno, con un ripieno di mortadella.
    Evviva!!
    Buon w.e.
    Inco

    RispondiElimina
  23. Ma come sono bellini! Accendere il forno è da eroi.. anche io l'ho fatto! Che famina che mi hanno fatto venire...
    Baci a presto!

    RispondiElimina
  24. Devono essere meravigliosi, mi sa che li devo provare quanto prima.
    Mandi

    RispondiElimina
  25. In effetti avrei anch'io alcune farine da smaltire, certo, il caldo ti fa passare un po' la voglia, ma tu hai ragione ci vuole solo un po' di coraggio(o qualche rotella fuori posto!)!!!... comunque questi panini son venuti davvero bene!

    RispondiElimina
  26. Hai ragione. la follia ci accomuna anche se, dopo che ello ha "scovato" in Slovenia un pane straordinariamente buono io sono esonerata dal farlo e il mio lievito madre riposa nel congelatore.
    Questi panini hanno la forma che preferisco ed il malto d'orzo è perfetto per il pane, appena risveglio il "pupo" lo proverò, ciao.

    RispondiElimina
  27. Credimi anche io sono matta e mi faccio il pane in casa anche in questo periodo.. vuoi mettere il mio che rimane buono una settimana e invece quello comprato il giorno dopo diventa un elastico? I tuoi panini sono deliziosi bravissimaaa

    RispondiElimina
  28. Bellissimi. Il pane fatto in casa ha sempre una marcia in più.

    :-)

    RispondiElimina
  29. Non sei l'unica matta ad accendere il forno... Poi se il risultato son questi panini ...si accende ancor più volentieri!!! Sembrano come quelli che piacciono a me, croccanti i fuori e soffici dentro! Bravissima?

    RispondiElimina
  30. li sto' facendo proprio ora!!!monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta! Spero ti siano piaciuti! :)
      Alla prossima!

      Elimina