sabato 2 marzo 2013

Tartare di arance, finocchi e olive nere


E' sabato, finalmente!
E' strano!...ma anche se il programma della giornata non prevede appuntamenti particolari e scorreprobabilmente come tutti gli altri giorni della settimana, l'arrivo del sabato è comunque rigenerante. 
A me mette il buonumore!
Forse è un retaggio di quando si andava a scuola e il fine settimana era sempre accompagnato da quello stato d'animo da "sabato del villaggio" di leopardiana memoria.

Di solito, se non abbiamo di meglio da fare, il sabato io e mio marito andiamo a fare la spesa.
A me non dispiace, anzi...mi ci diverto! 
Mio marito non è molto d'accordo...ma secondo me un pochino si diverte anche lui!
La spesa del sabato di solito è quella che riempie il carrello di tutto ciò che può servire nell'arco di 5 o 6 giorni.
...mentre mi scoccia tantissimo durante la settimana accorgermi che mi manca qualcosa e dover rimediare all'improvviso!
Poi un paio di puntatine settimanali al mercato sono d'obbligo per frutta e verdura.
Io di solito organizzo così la mia spesa.
Certo, il sabato non sarebbe il giorno ideale per fare acquisti di nessun tipo: c'è tanta gente ovunque e la confusione non aiuta a fare le scelte giuste.
Ma in un modo o nell'altro finisce sempre per essere il giorno deputato alla "spesona" al supermercato. 
Anche per voi è così?


Passando alla ricetta...
In realtà oggi vi propongo più che altro un'idea, un modo diverso di presentare la classicissima insalata di arance e finocchi.
Oltre che come contorno, in forma di tartare questa insalta potrebbe essere servita anche come antipasto.
Io l'ho condita con un'emulsione di olio d'oliva, succo d'arancia, limone, pepe e miele d'arancio.
Se non gradite il sapore agro-dolce potete omettere il miele e avrà un gusto molto più tradizionale.


Tartare di arance, finocchi e olive nere

Ingredienti per 3 persone
1/2 finocchio
2 arance
50 g di olive nere denocciolate
olio d'oliva
sale e pepe
qualche goccia di limone
1/2 cucchiaino di miele

Procedimento
Laviamo e tagliamo a cubetti il finocchio. Riduciamo le olive a rondelle e peliamo al vivo le arance.
Tagliamo a metà gli spicchi d'arancia e li raccogliamo con il finocchio e le olive in una ciotola. Aggiungiamo anche qualche barba di finocchio.
Condiamo l'insalata con poco sale e olio. Mescoliamo e suddividiamo in 3 stampini ricoperti di pellicola, lasciando sul fondo della ciotola il succo risultante. Pressiamo bene l'insalata per colmare eventuali vuoti e ricopriamo con la pellicola. Mettiamo in frigo per circa 1 ora.
Riprendiamo il succo di arancia con l'olio rimasto sul fondo della ciotola e servendoci di una frusta lo emulsioniamo con sale e pepe, un'altro filo d'olio, il limone e il miele.
Sformiamo le nostre tartare capovolgendo gli stampini sui piattini da insalata e serviamo accompagnate dall'emulsione precedentemente preparata.

29 commenti :

  1. Da quando abito nella nuova casa, in un paesino di 200 abitanti dove non c'è supermercato, alla spesa ci pensa mio marito prima di rientrare, mentre aspetta l'uscita da scuola delle ragazze. E' quotidiana perchè ci piace prendere il pane fresco ogni giorno e il latte fresco che non deve mai mancare, poi aggiunge quello che serve. Quando invece mi capita di andare in una città più grande, mi diverto a girare i supermercati ben forniti e prendo quello che qui non troviamo. Probabilmente il fatto che qui frequentiamo dei supermercati piccoli e con pochi prodotti ci permette anche di risparmiare altrimenti le tentazioni sarebbero troppe.
    Ottima e bella la tua rivisitazione di una classica insalata, piaceva molto a mio padre, è un piatto tipico del sud, molto apprezzato.
    Un forte abbraccio, a presto.

    RispondiElimina
  2. essendo a casa dal lavoro, riesco a fare la spesa durante la settimana...al super di solito ci vado molto presto, il lunedì o il martedì, mentre da me il mercato è al venerdì, lì spesso trovo verdura, frutta, carne di pollo, pane e altro...
    bella la tua tartare, molto allegra, fresca e presentata alla perfezione!

    RispondiElimina
  3. Io sono fortunata e sfortunata, il primo perchè hoil supermercato di fronte a casa e devo solo attraversare la strada e non dovendo portare pesi con il carrello non faccio fatica. Sfortunata perchè non è il più a buon mercato anche se ha sempre promozioni e comunque vende sempre le stesse cose anche se è aggiornato. Il piccolo negozio di frutta verdura o altro qui sta scomparendo e quelli che ci sono purtroppo per le mie tasche dovrei fare un mutuo. Non sono molto lontano lo stesso dal centro essendo molto ben servizto dai mezzi pubblici 10 minuti considerando il traffico ma acquisto poco fuori sempre per il discorso del peso.
    Questa tartare e buonissima gli ingredienti ci sono quindi me la faccio a pranzo visto che di più non mangio mai ed è salutare.
    Buona fine settimana ciaoo

    RispondiElimina
  4. Ehmbè.. per me il giorno è il lunedì, ma semplicemente perchè sono universitaria e il sabato non sono a casa e non potrei farlo..
    Sai che è proprio bella questa insalata presentata così? che è buona lo so per certo!
    Un bacio Manu:*

    RispondiElimina
  5. Ciao Manu, per me lo era anni fa..adesso il lavoro che faccio mi porta a vivere il sabato come altri giorni di lavoro..delego come "spesa day" il lunedì che è quello di riposo dal lavoro e cerco sempre di coinvolgere anch'io mio marito..Sai anche lui si scoccia apparentemente ma credo anch'io che in fondo in fondo gli piaccia ma ormai non può più ammetterlo!
    La tua preparazione mi ricorda un'insalata siciliana che si fa proprio con tali ingredienti..BRAVISSIMA ;)
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  6. Ho fatto un'insalata con gli stessi ingredienti pochi giorni fa... ma l'idea della tartare è molto più stuzzicante, anche come presentazione! Mi piace! :-)
    Francesca - La gatta col piatto che scotta

    RispondiElimina
  7. E veramente una bellissima rivisitazione la tua!!! Un'idea fresca e divertente! Bacioni grandi e buona spesa!!!

    RispondiElimina
  8. Mi piace questa insalata e presentata così è bellissima!!!
    La spesa la faccio quando capita (non ho un giorno fisso) ma mai di sabato e da sola, al super vado in macchina per la spesa pesante, al mercato in bicicletta :)
    Bacioni cara Emanuela e buona spesa!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao cara, la giornata destinata alla spesa "grande" è il venerdì, ma quotidianamente visito un piccolo negozietto per gli acquisti freschi giornalieri.
    Che meraviglia la tua tartare, presentata divinamente!!!!!!!!!!! Sempre più brava la mia Emanuela :)
    Un bacio grande e felicissimo fine settimana!!!

    RispondiElimina
  10. Anche per me e mio marito la stessa cosa..il sabato mattina è dedicato alla spesa che riempie il carrello...mi piace da morire..faccio sempre la lista, ma finisce che compro sempre il doppio rispetto a ciò che avevo scritto. A dispetto di un week end soleggiato..oggi è arrivata la pioggia con un forte vento..ma non mi interessa..mi sento troppo bene !
    Amo i finocchi con le arance.e questa tua idea della tartare mi piace tantissimo ! Un abbraccio e buona giornata :)

    RispondiElimina
  11. questa va benissimo per un'amica di mia figlia che è vegana crudista!!!!
    è una sfida far da mangiare per queste persone!!!
    baci

    RispondiElimina
  12. Al sabato la spesa no, ho provato qualche volta ma è da disperazione per la tanta gente che c'è e avendo la possibilità di andare in settimana va benissimo qualsiasi altro giorno :-)))) Sai che mi hai dato un'idea magnifica? Presentata così è davvero un'altra cosa della solita insalata di arance e finocchi, mi piace molto! Baci

    RispondiElimina
  13. Ciao cara, il solo pensiero che è sabato mi mette di buon umore e mi dà la sensazione di essere in vacanza e di poter gestire il mio tempo come voglio! Il problema è che il tempo, però, non mi basta mai! Il giro al supermercato è d'obbligo. Carina l'idea della tartare, brava!
    A presto
    paola

    RispondiElimina
  14. Ottima idea davvero,gustosa e sfiziosa....e poi complimentissimi per la presentazione con semplici ingredienti hai confezionato un piatto da gourmet!
    la spesona la faccio anch'io con mio marito ma non sempre il sabato perchèspesso lavora a volta anche la domenica che per folla è anche peggio del sabato :( però è un rito fantastico che amiamo entrambi!!!
    Un baciuzzo cara
    Z&C

    RispondiElimina
  15. Un'idea fantastica ed originale per servire l'insalata di arance e finocchi che ADORO :)

    RispondiElimina
  16. Che foto stupenda..piena di colori e sapori!!
    Quanto mi piacerebbe affondarci una forchetta.
    Brava cara e goditi una buona domenica.
    Un bacio grande
    Incoronata

    RispondiElimina
  17. si presenta benissimo, molto chic ! Buona domenica cara, un bacione !

    RispondiElimina
  18. un'insalata semplice e una presentazione originale,brava come al solito!
    tra i vantaggi dell'essere in pensione è che posso andare al mercato durante la settimana ed avere frutta e verdura freschi, e cerco di evitare il sabato per il supermercato, per quanto con la crisi che c'è non c'è più l'affollamento del passato. buona domenica

    RispondiElimina
  19. Questa versione in tartare mi piace moltissimo, questa insalata classica presentata così è davvero tutta un'altra cosa, brava, bravissimissima ♥

    RispondiElimina
  20. io adoro la spesa che faccio il sabato!!! mi rilassa! stupendo quetso antipastino

    RispondiElimina
  21. Questa presentazione è stupenda, ma come mai ho l'impressione che se ci provassi io questa bella "torretta" vegetale collasserebbe dopo mezzo secondo? Complimenti, ti seguo :)

    RispondiElimina
  22. Idea veramente bella sai? non avevo mai pensato di presentarlo così!!!
    Grazie, e baci, e buona settimana!!

    RispondiElimina
  23. che bella!!! mamma mia sono estasiata davvero!!!!!!

    RispondiElimina
  24. La tua tartare è bellissima
    io per la spesa vado il Giovedì o il Venerdì
    senza i bimbi....perchè altrimenti diventa il delirio ahahah
    ma frutta e verdura...bè per quella c'è il mercato vicino a scuola di Rosa super fornito!!!!!!

    RispondiElimina
  25. Mi sembra un'idea deliziosa, fresca, oserei dire...in linea con il mio desiderio sfrenato di luce, sole, calore! Anche io faccio lo spesone del sabato ma la sera, prima di tornare a casa dal lavoro. Solo frutta e verdura li acquisto la mattina, in negozio non al supermercato. E' una seccatura ma ci mette tranquille almeno il fine settimana!! Un bacio, dolcissima

    RispondiElimina
  26. Un idea alegantissima per servire questa buonissima insalata!

    RispondiElimina
  27. anche per noi il sabato spesona!!1

    RispondiElimina