mercoledì 29 maggio 2013

Sautè di cozze e vongole con couscous ai peperoni


La bella stagione non si decide ad arrivare: c'è il sole, ma mentre scrivo sento attraverso le finestre che anche la giornata di oggi sarà caratterizzata dal vento! Del resto, basti pensare che qui dormiamo  ancora con il piumone...detto tutto!
Eppure l'altro giorno, mentre cucinavo il sautè, per un attimo mi è sembrato proprio di essere al mare, sulla spiaggia, tanto era piacevole il profumo che ha avvolto la cucina!
E come spesso accade, i profumi chiamano i ricordi, di solito legati all'infanzia: sono improvvisamente tornata indietro di circa 30 anni, a quando avevamo una casa al mare, o meglio, in collina vicino al mare. 
Questa casa era circondata da terrazzi che permettevano una vista bellissima e l'immagine un po' buffa e un po' tenera che ho avuto all'improvviso nei miei ricordi è stata quella di me bambina che mangiavo cozze e vongole cucinate da mia madre, sul terrazzo, guardando il mare!

Poi i ricordi sono stati bruscamente interrotti da un fatto assurdo, la lavatrice ha iniziato a funzionare da sola, senza che nessuno l'avesse accesa. Mi sono guardata attorno perplessa perchè ero certa di essere sola in casa e di non averla avviata!
L'ho spenta, ma il tempo di tornare in cucina ed è ripartita!
Lo ammetto, per un attimo, ma solo per un attimo, ho pensato che ci fosse qualche spiritello dispettoso che si divertiva a prendermi in giro.... poi ho realizzato quasi subito che doveva essersi creato un contatto elettrico che favoriva l'auto-accensione!


Sautè di cozze e vongole con couscous ai peperoni
Ingredienti per 2 persone

per il sautè
500 g di cozze
500 g di vongole veraci
3/4 pomodori pelati sgocciolati e tagliati a filetti
2 spicchi d'aglio
peperoncino piccante qb
1 ciuffetto di prezzemolo
olio d'oliva abbondante
vino bianco per sfumare (facoltativo)
sale solo se occorre, dopo l'assaggio

per il couscous ai peperoni
150 g di couscous
1 peperone rosso grande
olio d'oliva
1 spicchio d'aglio
sale
basilico (facoltativo)

Procedimento
Lasciamo le vongole e le cozze in ammollo in acqua e sale per almeno un paio d'ore per favorire la fuoriuscita di sabbia. Risciacquiamo abbondantemente le vongole sotto l'acqua corrente aiutandoci con un colino, fino a quando avranno perso tutta la sabbia contenuta nei gusci.
Togliamo le barbe alle cozze e con un coltello raschiamo i gusci per eliminare tutte le impurità. Le risciacquiamo sotto l'acqua corrente. Facciamo aprire i molluschi in due padelle separatamente e se vogliamo sfumiamo entrambe con pochissimo vino bianco. Occorrerano pochi minuti: appena aperti i gusci spegniamo il fornello per evitare che induriscano, anche considerato il fatto che dovranno tornare sul fuoco con la salsa. Filtriamo bene entrambi i liquidi rilasciati dai molluschi e teniamo da parte. Prendiamo una terza padella e scaldiamo l'olio con l'aglio, il peperoncino e i gambetti del prezzemolo tritati. Aggiungiamo i pomodori e facciamo cuocere pochi minuti prima di versare i liquidi di cottura dei molluschi.  Uniamo anche cozze e vongole e facciamo insaporire il tutto. Solo a questo punto possiamo assaggiare il sughetto e valutare se occorre altro sale. Completiamo con il restante prezzemolo tritato.
Per la preparazione del couscous seguiamo le indicazioni riportate sulla confezione. Prepariamo invece il condimento saltando in padella il peperone ridotto in pezzetti piccoli con olio, aglio ed eventualmente qualche foglia di basilico. Dopo aver sgranato il couscous lo facciamo insaporire nella padella con i peperoni, prima di servirlo a fianco del sautè.


Note
- Per me e mio marito il sautè con il cous cous ha rappresentato un piatto unico, quindi leggete le quantità riportate in quest' ottica. Se lo cuciniamo come antipasto può bastare anche a 6 persone.
- Mi piace molto l'abbinamento pesce-peperoni, fa veramente molto "estate", anche se in questo caso il peperone è utilizzato come condimento per il cous cous. A questo proposito vi ricordo un piatto che proposi agli albori del blog, spaghetti semi-risottati con branzino al profumo di peperone.
 - Ho comprato i molluschi la sera prima di cucinarli e li ho conservati in frigo in 2 bacinelle di acqua in cui avevo sciolto 2 cucchiai di solo grosso. Il ragazzo del banco pesce a dire il vero mi aveva suggerito di avvolgeri con dei panni umidi, senza eliminare le retine che normalmente li raccolgono e ho verificato in rete che in molti li conservano in questo modo.
Io ho optato per le bacinelle con acqua e sale perchè da sempre sono abituata a fare così!
- Rimango sempre un po' scettica di fronte alle ricette a base di vongole e cozze che dicono di "salare". Invece dovrebbero dire di andarci piano col sale: io non ho avuto la necessità di aggiungere neanche un granello di sale al sautè, che era già saporito di suo. ...magari se una persona si trova a cucinare le vongole per la prima volta non se ne rende conto subito e dosa il sale come per qualsiasi altro piatto, rendendole immangiabili.
- Il termine sautè è francese e significa "saltato in padella"; il piatto (che può essere servito anche semplicemente con dei crostini di pane all'aglio) è invece italianissimo, ma viene spesso indicato prendendo in prestito il nome dai francesi perchè, si sa, hanno "codificato" molto più degli italiani, tanto che potrebbe sembrare che molti piatti li hanno inventati loro e invece non è così! Avrei forse potuto chiamarlo zuppa, ma si sarebbero aperti tutt'altri scenari!
- L'unica controindicazione di questo piatto è che per prepararlo si sporcano tante padelle!


41 commenti :

  1. Questo piatto è bellissimo e molto invitante!!!Brava!

    RispondiElimina
  2. Non vado matta per i molluschi, ma le tue presentazioni fanno venire sempre l'acquolina in bocca :D
    Un bacione cara!

    RispondiElimina
  3. Ciao Emanuela, che tenero il ricordo di te bambina che mangi le cozze della mamma, bello!!! Questo piatto fa venire in mente davvero l'estate, è gustosissimo e presentato splendidamente, bravissima!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  4. gnummy!!!che bella coreografia!molto artistica oltre che sicuramente squisita!
    Marika

    RispondiElimina
  5. Non amo i frutti di mare però i tuoi piatti sono sempre un bel vedere :)

    RispondiElimina
  6. Che piatto meraviglioso questo tuo. Non sono particolarmente amante dei molluschi, ma le cozze cucinate in questo modo, oppure gratinate al forno mi fanno andare fuori di testa...perfino gli spaghetti con il sugo bianco di cozze che fa mia suocera mi manda in paradiso.
    Complimentissimi.

    RispondiElimina
  7. bellissimo e coloratissimo questo piatto!!!
    bella la lavatrice "autonoma".....

    RispondiElimina
  8. La lavatrice che va da sola è fantastica....non è che poi magari stende anche, e stira??? ;)
    Che bel piatto Ema, davvero estate allo stato pure, odore di salsedine, pelle che tira dal sole......sembra tutto così remoto!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Che bella questa immagine di te piccolina, che mangi le cozze e vongole sul terrazzo d'estate....che arriverà prima o poi !
    Delizioso il sauté servito con il cous cous! Lo provo mooolto volentieri

    RispondiElimina
  10. Che dici posso venire a pranzo da te? Non siamo neppure lontane credo, io e te :), quindi ci metto un attimo!
    Perchè se mi presenti un piatto così a quest'ora ... non restisto!
    Ma che buono e bello EmanuelaIl sautè, il cous cous, bravissima anche questa volta...
    Per i ricordi... sono tanto belli ... e tu tienili stretti stretti perchè sono davvero preziosi ....
    Un bacione grande cara...

    RispondiElimina
  11. Bellissimo il tuo piatto, buono buono buono!!! Adoro il soutè ed il cous cous, abbinamento meraviglioso!! Un bacio Manu.

    RispondiElimina
  12. Il profumo è arrivato fino a qui... fameeee tesoro mio, non sai che darei per quel piatto!!! Meraviglioso!!!
    Birbantella la tua lavatrice :) non si interrompono così i ricordi :)
    Un bacione e un abbraccio strettissimo, a presto!!!

    RispondiElimina
  13. Il tuo piatto ha un buonissimo aspetto, pecceto che io non mangio le cozze.....Mangero' tutto il cuscus!
    A presto susy

    RispondiElimina
  14. Ciao!un bel piatto completo e gustoso! bellissima accoppiata tra i sapori!
    bacioni

    RispondiElimina
  15. un piatto meraviglioso!!
    Qui anche oggi pioggia e vento, nonne posso più!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  16. Emanuela!!!!!!!!! Ho fatto le cozze alla marinara proprio ieri sera! ...ma nulla di che in confronto al tuo piatto. wow davvero sono senza parole! I peperoni con il pesce trovo sia un abbinamento strepitoso e con il cous cous arriviamo al bingo! Splendidissimo piatto, mi ripeto perché è veeeeeeero!!!!!!!!!!!!
    ps la tua lavatrice stende?? la mia ancora no :( hahaah! ;)

    RispondiElimina
  17. Ma che bontà .....proprio quello che ci vorrebbe a quest'ora :-)

    RispondiElimina
  18. mi sembra di sentire quel profumino così caratteristico... slurp!

    RispondiElimina
  19. Manu..ma che delizia...sei stata bravissima!!!a presto ^^

    RispondiElimina
  20. assolutament delizioso e completo!

    RispondiElimina
  21. La cosa assurda è che nonostante il tempo matto, i cibi che mangiamo sono tipicamente primaverili/estivi..e in realtà si ha voglia di piatti che ci aiutano a pensare al mare, al caldo e alle vacanze..questo piatto è assolutamente perfetto, e tanto invitante..
    Quanto alla lavatrice che parte da sola..ahahahah...l'hai scartata troppo velocemente la possibilità dello spiritello dispettoso :P
    Baci e buona giornata

    RispondiElimina
  22. Guarda non dirmelo! Io con questo tempo non ne psoso davvero più! Buonissimo il tuo soutè.. ma anche il cous cosu così servito vicino! Baciotti

    RispondiElimina
  23. Ti sembra normale che mi venga voflia di assaggiarle adesso che sono le 16??? Splendido piatto ...anche qui il tempo fa diciamolo pure schifo!
    grazie per questo piatto colorato e allegro
    Ila

    RispondiElimina
  24. Oh mamma tesoro la lavatrice che parte da sola mi mette un po di agitazione:D mentre per il cous cous con le cozze nessuna ansia anzi mi ci tufferei dentro senza esitazione,è proprio un piatto meraviglioso che profuma d'estate!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  25. I ricordi che accompagnano un piatto sono sempre i più belli
    Poi se il piatto è così buono e profumato...ancora meglio!!!!!!
    per la lavatrice...Io sarei corsa fuori urlando
    e non sto scherzando
    stasera c'è "chi l'ha visto"
    bè io lo guardo fino a quando mio marito mi fa compagnia ma da sola non ci riesco
    detto questo...detto tutto
    Un bacione

    RispondiElimina
  26. E' vero, anch'io vado sempre piano con il sale quando cucino soprattutto le vongole, anzi direi che non lo metto mai il sale.
    Mi pice il tuo piatto il cous cous, ci sta benissimo con le cozze e le vongole.

    RispondiElimina
  27. Semplicemente irresistibile..
    bravissima e che fame :-P
    la zia Consu

    RispondiElimina
  28. cous cous e cozze un abinamento veramente appetitoso, che fame sarà per l'ora?

    RispondiElimina
  29. Che bella presentazione!! è bellissimo questo piatto!! Ciao!

    RispondiElimina
  30. Bellissimo!!! devo provarlo :-) immagino che l'accostamento del cus cus con i frutti di mare sia favoloso ... bellissima anche la presentazione!!!

    RispondiElimina
  31. Il cous cous a tortino è nella lista delle cose da fare, il tuo è bellissimo, è pura estate al Sud! Adoro i sautè, con quel sughetto e il sapore del vino bianco e dell'aglio che rigorosamente si finisce con una fetta di pane... :-)

    RispondiElimina
  32. Ciao Emanuela, che bei colori hanno le tue foto, anche se il sole latita qui sembra ci sia ad illuminare la scena. Amo le cozze, ultimamente ho avuto il "cozza-moment", dovrò replicarlo perchè quel tortino di cus cus là accanto è proprio delizioso. Un abbraccio e.. aspetto i tuoi esperimenti ;-)

    RispondiElimina
  33. Quando mi inviti a casa tua? Vado pazza per il sautè di cozze, poi abbinato al cous cous e peperoni...
    Un piatto come hai scritto che chiama l'estate.

    RispondiElimina
  34. Ma che meraviglia! Col tuo sautè e il cous cous, posso anche non badare al tempaccio e al freddo!
    Un bacione

    RispondiElimina
  35. Sento da qui il profumo di mare!!! buonissimo davvero e presentazione che è da acquolina in bocca ;-) ciao!!
    Valentina.

    RispondiElimina
  36. nonostante gli spiriti mi hai cucinato una meravigliosa delizia per occhi e palato!

    RispondiElimina
  37. ah però.. un piattino di quelli che "no, no.. non mi piacerebbe mica eh..!" ;-)
    lo adoro
    bravissima
    gusti, sapori e colori che urlano e pretendono "ESTATEEEE"
    BACI

    RispondiElimina
  38. ma pensa te la lavatrice che parte da sola a me queste cose fanno sobbalzare, penso sempre davvero che ci sia uno spiritello, e mi ci vuole del tempo per razionalizzare e pensare come dici tu ad un corto circuito. Vivere in una casa con una terrazza sul mare, rende superfluo tutto credo. Che grande privilegio, e questo piatto è un'idea che unisce l'esotico e la nostra tradizione. Amo il cous cous e i frutti di mare. Ottimo accoppiamento. con le belle bollicine freschissime! mmmm un bacio e buon fine settimana mony

    RispondiElimina
  39. Gli elttrodmestici sono magici!!! Lo dico sempre io!! Il sautè...da quando non ne mangio... Io sono nata in una città di mare e, anche se adesso vivo fra le montagne, il profumo di questi piatti riaccende una fiamma dentro di me! Un bacione

    RispondiElimina
  40. Esiste qualcosa di più buono di questi splendidi frutti di mare?

    Ottimo anche l'abbinamento con il cuscus. :-)

    RispondiElimina
  41. Ma uau!!! Meraviglia questo sauté.. io sono una gran fan di cozze e vongole e ostriche e capesante, ma non sono un piatto che so padroneggiare.. prima o poi proverò e mi ricorderò di questo post!
    smuack, a presto!:*

    RispondiElimina