lunedì 2 dicembre 2013

Pane di carote alle noci


Buogiorno a tutti!
E siamo arrivati al mese di dicembre...forse il più atteso dell'anno, almeno dalla maggiorparte delle persone!
Vi dirò... faccio sempre un po' fatica ad entrare nello spirito dei preparativi natalizi!
Anche quest'anno!
Non ho molta voglia di andare in cantina a recuperare gli addobbi per la casa! 
Alla fine non resisterò e mi farò travolgere, ma per iniziare...che fatica!
Vorrei anche cercare il glucosio per fare il torrone, ma so già che non sarà semplice trovarlo e non mi va proprio di girare a vuoto!
E se lo scorso anno di questi tempi avevo già fatto il Parrozzo, ora proprio sono lontana anni luce anche solo dal pensare a qualche dolcetto natalizio da sfornare!
E dei tortellini ne vogliamo parlare? Avevo preso la "sana" abitudine di prepararmene, sola soletta, un bel kilo e mezzo da tenere in congelatore per il periodo natalizio, ma è da due anni che trascuro questa mia buona usanza!


Del resto non si può pensare di fare tutto il 23 dicembre! 
Il Natale é prima! E' nei preparativi, nell'attesa!
Il giorno del 25 poi scorre già con un po' di malinconia, per il fatto stesso che volge al termine!

Qui intanto si continua a sfornare del buon pane, questa almeno è una certezza!
Provate questo con le carote e le noci...sentirete che delizia!


Pane di carote alle noci

Ingredienti
180 g di farina Manitoba
100 g di farina integrale
100 g di farina 0
200 g di carote
120 g di lievito madre
180 g di acqua tiepida
1 cucchiaino di malto d'orzo (o miele)
1 cucchiaio di olio d'oliva
1 cucchiaino di sale
100 g di noci sgusciate


Procedimento
Raschiamo e laviamo le carote, le riduciamo a rondelle e le lessiamo in acqua bollente. Una volta cotte le scoliamo, le frulliamo e le lasciamo intiepidire.
Sciogliamo il lievito in circa 100 g di acqua insieme al malto e iniziamo ad impastare con le carote, le farine setacciate e l'olio. Aggiungiamo l'altra acqua man mano che serve e infine uniamo anche il sale. Lavoriamo l'impasto fino a renderlo omogeneo e incorporiamo gradualmente le noci. Riponiamo in una ciotola infarinata, incidiamo con un taglio a croce e lasciamo lievitare coperto con della pellicola in luogo tiepido fino al raddoppio. 
Riprediamo l'impasto, lo schiacciamo delicatamente fino a renderlo un rettangolo ed effettuiamo delle pieghe sovrapponendo i due lembi del rettangolo.
Infine diamo al pane la forma che desideriamo. Io ho fatto uno sfilatino dopo aver arrotolato l'impasto precedentemente schiacciato a rettangolo.
Lasciamo lievitare il pane coperto con un canovaccio per circa un'ora e mezza (regoliamoci anche in base alla temperatura che abbiamo in casa) e infine incidiamo con una lametta, dopo aver cosparso di farina.
Inforniamo a 220° per una decina di minuti, poi abbassiamo a 200° e portiamo a cottura. Alla fine lasciamo lo sportello aperto per una decina di minuti con temperatura a 180° per far uscire l'umidità in eccesso.
Sforniamo subito e lasciamo raffreddare il pane in verticale, su una gratella e appoggiato ad una parete.

Note
- Se non avete il lievito madre procedete pure con 5 g di lievito di birra secco, seguendo lo stesso procedimento.
- Le carote conferiscono alla mollica di questo pane una morbidezza unica e la crosticina resta sottile e leggermente croccante.


43 commenti :

  1. Albero e presepe preparati nel fine settimana, merito della cucciola di casa, ma tanti altri preparativi aspettano... mah, speriamo di farcela!!!!
    Tesoro mio il tuo pane è splendido, rustico e gustoso, proprio come piace a me, complimenti tanti tanti!!!!
    Un super abbraccio e buona settimana!!!!

    RispondiElimina
  2. Io l'albero l'ho già fatto!!!! Mancano un po' di decorazioni qua e là.
    Il pane è stupendo, direi che è il pane delle feste!

    RispondiElimina
  3. guarda, per me uguale, lo spirito natalizio è davvero lontano da me, però ci sono i bimbi e quindi poi in qualch emodo mi farò coinvolgere. Una cosa che mi ha davvero coinvolta è stata invece la tua ricetta della torta al cioccolato con soli albumi, l'ho postata oggi, ma l'ho rifatta già parecchie volte!!!!!. Trovo intrigante anche il pane con il carote anche se nn sono tra le mie preferite nella lista delle verdure. CIaoooo

    RispondiElimina
  4. Bello Manu! Il pane poi mi fa tanto dicembre:) penso che lo copierò!
    :*

    RispondiElimina
  5. Io invece sono una fanatica del Natale, inizio a studiare decorazioni e pacchetti regalo homemade già a novembre :)
    Sabato cercavo la ricetta di un pane dolce con la frutta secca, ma mi sa che prima proverò il tuo, me ne hai proprio fatto venire voglia!
    Baciiii
    P.S. Vado a cercarmi la ricetta del parrrozzo, lo mangiavamo sempre sotto le feste io e mio papà e sarà sorpresissimo se glielo riesco a rifare!

    RispondiElimina
  6. Ciao! buonissimo questo panetto alle carote! ti è venuta davvero una bellissima crosticina croccante, brava!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. Ciaooooooooooooooooo! Sono riuscita a passare ma sarò piuttosto latitante nel futuro... Quest'anno volevo addobbare tutta casa per il mio cucciolo, ma non credo che ne avrò la forza O_O
    Questo pane è davvero perfetto, ma come fai?
    Bacioni

    RispondiElimina
  8. wow che pane stupendo!!!!!! non avevo mai visto una ricetta simile!

    RispondiElimina
  9. Il glucosio l'ho trovato sul sito della plurimix. http://www.plurimix-point.it/ Ci vendono un sacco di articoli per la pasticceria.
    Ti dirò che quest'anno sono molto impaziente di preparare l'albero. Mi voglio godere ogni momento, anche perché l'anno scorso in questo periodo non stavo benissimo, e credo di non essermi goduta nulla...ma ora, voglio recuperare tutto ! Meraviglioso il tuo pane..tutto da provare ! Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
  10. Io il glucosio l'ho trovato al supermercato O_O
    Bravissima bel pane e anche colorato per l'occorrenza.

    RispondiElimina
  11. Ciao Emanuela, si si, sono d'accordo... questo pane è una delizia!!! Crosta e mollica perfetti, bravissima!!!
    Bacioni, buon pomeriggio...

    RispondiElimina
  12. Adoro le tue ricette, questo lo sai, ma adoro il tuo pane, sforni sempre qualcosa di meraviglioso e questo pane, con quel colore e quella perfezione è bellissimo!

    RispondiElimina
  13. Hai ragione, anche secondo me il grosso è tirare fuori le decorazioni ed entrare nello spirito :) ma poi è tutto in discesa :)
    Mi piace questo pane rustico e sicuramente saporito, lo vedo bene abbrustolito al fuoco con un filo d'olio nuovo.

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  14. Ti dico solo che ho salvato la ricetta. Finché sforni prelibatezze di questo tipo.... il Natale, gli addobbi, il parrozzo e i tortelli possono aspettare ^_^ Grande!!

    RispondiElimina
  15. Originale davvero!!!
    Un abbraccio e buona settimana

    RispondiElimina
  16. Adoro fazer pão mas com cenoura nunca fiz.
    Ficou lindo e tem um interior delicioso
    Boa semana
    bj

    RispondiElimina
  17. Sono anni che non faccio più presepe ed albero, è tutto in cantina. Chissà quest'anno...
    I tuoi pani sono sempre molto invitanti. Complimenti!

    RispondiElimina
  18. Mi piace questo pane con ingredienti come carote e noci. Bella idea!
    A presto susy

    RispondiElimina
  19. Questo pane e' particolare e spettacolare! complimenti!!! ah...il parrozzo!! lo conosco e l'ho mangiato in Abruzzo! un bacione

    RispondiElimina
  20. Sto facendo il lievito proprio in questi giorni Emanuela.
    Se tutto va bene ti "ruberò" qualche ricetta per fare il pane..
    :-)

    RispondiElimina
  21. Si cara,bisogna giocare d'anticipo,per godersi con più tranquillita i giorni di festa...se mai fosse possibile!Questo però va fatto al momento e sarebbe una vera goduria gustarlo ancora caldo...lo so che fa male,ma ogni volta non riesco a resistere!
    Un bacione cara e complimenti,questo pane è favoloso!

    RispondiElimina
  22. Insolito questo pane. Ma se è buono con la zucca, altrettanto dev'esserlo con le carote ! Il colorito è splendido

    RispondiElimina
  23. Sai fare i tortellini a mano? Beata te!!!! Spero troverai il tempo, è un "rito" così bello, ogni tanto anche mia nonna li faceva e li mangiavo con un gusto speciale... quando non c'erano, non era lo stesso pranzo di Natale... :-)
    Per questo pane ho dei formaggi che secondo me ci stanno benissimo... servo tagliere e tu affetti? :-)

    RispondiElimina
  24. Originalissimo! Te l'ho già detto che sei imbattibile con i lievitati?
    Sai, anche io ho l'usanza di preparare prima i cappelletti, ma quest'anno il freezer li chiama a vuoto...dovrò darmi da fare e prepararli!
    In fondo, è proprio come dici tu, il Natale è prima, è magico...e dopo ti rimane un certo senso di vuoto. Poi passano gli anni e ti rendi conto che tante cose sono cambiate, allora un pochino di gusto per le feste si perde...ma giusto un pochino!
    Ti auguro una lieta serata
    Annalisa
    PS: Una spruzzatina di neve da me è arrivata, ma troppo poca per i miei gusti!

    RispondiElimina
  25. Pensare che tra un mese è un nuovo anno mi prende quasi male! Anzi, senza il "quasi"!
    Agli addobbi per il Natale non ci penso, mi prenderebbe ancora più malinconia per la lontananza da casa. Invece mi hai fatto venire in mente che sono ben 3 anni che non faccio il parrozzo e sarebbe il caso di riprendere una buona abitudine :)
    Questo pane è incantevole ma oltre ad essere bello deve essere anche assai gustoso così ricco. Sarebbe anche l'ora giusto per approfittare di una brischetta... Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  26. devo dire che è uno dei pani più belli e originali che io abbia mai visto, complimenti davvero!! <3

    RispondiElimina
  27. Wow ma che bello! Molto originale :D

    RispondiElimina
  28. Ti capisco, anch'io quest'anno non riesco a prendere il ritmo :-( Spero che presto verrà la voglia di Natale ad entrambe! Intanto mi godo questo strepitoso pane come solo tu sai fare! Complimenti e buona serata <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  29. un gran bel pane e mi piace molto quel sapore che da la carota con le noci

    RispondiElimina
  30. Io sono , "quasi" preparata all'arrivo delle feste, anche se, come ogni anno, vorrei fare di più, anche a me mancano ancora i tortellini!! E ancora nessun addobbo,a ben guardare forse sono meno preparata di quello che pensavo :D:D
    Che bello questo pane, Emanuela. E che bella idea metterci le carote!

    RispondiElimina
  31. proprio ieri sono andata in soffitta a prendere gli addobbi e sono ancora chiusi negli scatoloni, la voglia è poca e il tempo per fare tutto ancora meno ! Bellissimo questo pane, molto originale ! Un bacione...

    RispondiElimina
  32. Ciao Emanuela, grazie per la mail, ti manderò l'indirizzo nuovo. Il pane alle noci è uno dei miei preferiti, sia in versione dolce che salata.
    Stamane ho iniziato a fare gli addobbi, lo so che è con qualche giorno in anticipo ma ho voglia di atmosfera natalizia, insomma: voglia di tenerezza. Un abbraccio da quassù :-)

    RispondiElimina
  33. Per il glucosio hai provato in farmacia? Per il resto capisco. Sono anni che per Natale faccio poco, poche decorazioni, pochissimi dolci, lo scorso anno, ma quello è stato un Natale particolare, ho anche cucinato poco.
    Quest'anno, non lo so. Intanto che decido mi gusto il tuo pane, è davvero delizioso. Un bacio

    RispondiElimina
  34. Emanuela questo è assolutamente da provare.. ho solo qualche piccolo problemino con il lievito madre.. Complimentoni però!!

    RispondiElimina
  35. ma che buono! mi piace l'idea di usare le carote!
    un abbraccio Linda

    RispondiElimina
  36. questo pane è fantastico, da provare assolutamente!!!!!!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  37. i tuoi lievitati mi conquistano sempre alprimo sguardo e ancor più alla lettura attenta!!! che donna supoer che sei!

    RispondiElimina
  38. Ance io vengo colta da malinconia già il 25, l'attesa è decisamente migliore. Però non nel caso di questo pane che non posso assaggiare, lui è da goderselo sul momento no? Baciotti cara!!!

    RispondiElimina
  39. Un lievitato strepitoso, morbido e davvero originale, Emanuela! Non me lo faccio scappare! :)
    Un abbraccio
    MG

    RispondiElimina
  40. alle carote?!?!
    bello.
    brava!

    RispondiElimina
  41. Bello questo filoncino...ho presente il gusto carota nei dolci ma mi manca la versione 'salato'
    Perché non li prepariamo insieme i tortellini così mi insegni???
    Io ho appena addobbato casa e fatto casa ma solo perché sono stata in alto Adige e lì si respirava già Natale!
    Bacioni
    Silvia

    RispondiElimina
  42. un pane speciale che mi piacerebbe provare, grazie dell'idea ciao a presto

    RispondiElimina
  43. Carissima Emanuela! Sono stata assente tutto novembre e me ne dispiace, ma è stato un mese di vere corse purtroppo (ho postato solo 3 ricette!!!).
    Felice di essere qui adesso da te e di dirti che sono assolutamente d'accordo ... e questo è il motivo che mi fa tanto amare il Natale ... è un'arai che respiro tutto il mese: il nostro albero è già fatto da una settimana giusto per dirne una :D

    Il tuo filoncino è ovviamente uno spettacolo e non posso che apprezzarlo anche per l'originalità. avvero una splendida proposta!
    un caro bacione

    RispondiElimina