mercoledì 9 novembre 2011

Calice di crema con mousse al cioccolato e salsa alla melagrana


Vi è mai capitato di dover fotografare un calice di 22 cm di altezza?
Vi assicuro che per le discutibili capacità fotografiche della sottoscritta è risultata essere una vera impresa!
Perchè poi incaponirsi sul calice e non ripiegare su un più gestibile "old-fashioned", il classico bicchiere largo e basso che si usa per le bevande accompagnate da tanto ghiaccio, o una banale coppetta?
Non lo so!
Fatto sta che mi sono ripromessa che questa è stata la prima ed ultima volta....perchè non sai da dove prenderlo, nell'obiettivo finiscono tante cose che non c'entrano niente, devi allestire un set fotografico di un certo impegno. E considerando che era sera e giravamo di stanza in stanza col calice in mano per cogliere un po' di luce, voi capite che i miei nervi sono stati messi a dura prova. E ancor più quelli di mio marito che bramava di mangiare il suo dessert.
Per la cronaca, avevo già preparato questo dolce alcune sere prima e lui era incerto se mangiarlo o no: diceva che non sapeva se gli andava.
L'indecisione è durata poco, ma gli è costata cara. Quando, ormai risoluto, è venuto in cucina per accaparrarselo se lo era già pappato mio padre che passava di lì!
Quindi capite bene che queste foto (che non volevano saperne di venire decenti!) stavano diventando un vero tormento.
Morale della favola: il calice con il suo bel contenuto ha vagato talmente tanto di stanza in stanza che ad un certo punto la mousse ha cominciato a cedere, doveva apparire un po' più "sostenuta", una piccola quenelle.
Ma che ci volete fare...è andata così!


Mi sono letteralmente innamorata di questa salsa al melograno! Già il colore è spettacolare, ma poi buona ...versatile. Ho deciso che la utilizzerò ovunque mi sarà possibile (anche sulla carne e sul formaggio!). Almeno fino a quando ci saranno in giro questi frutti bellissimi che a me sono stati regalati da un'amica, appena colti dall'albero. Poi, quando avrò un po' di tempo, devo riflettere sulle possibili modalità di conservazione, ma credo che avendo al suo interno zucchero e limone non dovrebbero esserci problemi!

Calice di crema con mousse al cioccolato e salsa al melograno
Ingredienti per 2 persone

Crema 
2 tuorli
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di maizena
250 g di latte
un po' di buccia di limone

Teniamo da parte i bianchi delle uova che ci serviranno per la mousse.
In un tegame mescoliamo i tuorli con lo zucchero, montandoli leggermente. Aggiungiamo la maizena, mescoliamo e diluiamo gradualmente con il latte. Poniamo su un fornello a fiamma bassa. Mescoliamo continuamente fino a quando la crema risulterà densa. Lasciamo raffreddare.


Mousse al cioccolato
60 g di cioccolato fondente
un cucchiaio da tè di zucchero a velo
1 noce di burro
due albumi montati a neve

Mettiamo in un piatto il cioccolato e lo lasciamo fondere a bagnomaria. Una volta fuso aggiungiamo una noce di burro. Lo togliamo dal fuoco e incorporiamo lo zucchero a velo. Lasciamo intiepidire un po' e aggiungiamo gli albumi montati a neve. Io dal quantitativo ho tolto un paio di cucchiai, voi regolatevi anche in base alla grandeza delle uova. Mettiamo la mousse in un contenitore a raffreddare in frigo per un paio di ore.


Salsa alla melagrana
1 melagrana non molto grande
25 g di zucchero di canna
il succo di 1/2 limone
1 cucchiaino di maizena

Facciamo sciogliere lo zucchero con  25 g di acqua. Lo lasciamo sulla fiamma moderata fino a che prende consistenza sciropposa. Aggiungiamo il succo del limone filtrato e lasciamo sul fuoco ancora qualche minuto. Sciogliere la maizena in un fondo di tazzina di acqua fredda e aggiungerla alla salsa. Lasciare rapprendere qualche minuto. Infine versiamo il succo della melagrana che io ho realizzato centrifugando i chicchi, tranne qualcuno per la decorazione. Se non avete la centrifuga potete servirvi dello schiacciapatate o di qualsiasi altro attrezzo che vi sembri congeniale a quest'uso. Togliamo subito dal fuoco e lasciamo raffreddare.
A questo punto assembliamo il dessert versando la crema nel calice, sopra poniamo una quenelle di mousse. Infine qualche chicco di melagrana e la salsa preparata.

Note
 - Questo dolce al cucchiaio può essere rimodulato in vari modi: la crema pasticcera può essere sostituita da una crema di ricotta o mascarpone, per esempio. 
- Anche la salsa può essere variata, sostituendo il limone con l'arancia, che si addice di più al cioccolato, ma che io non avevo. Anche un liquore o un vino dolce possono aromatizzarla egregiamente.
 - Di solito si aggiunge alla mousse anche il tuorlo d'uovo, io ho preferito utilizzare solo gli albumi avanzati dalla crema. Ne è risultata una mousse più leggera, comunque buona.

Con questa ricetta partecipo al contest delle due simpatiche amiche Stefania ed Artù


38 commenti :

  1. ahahahah sai che mi sono immaginata la scena di te che giri col calice in mano mentre tuo marito sbava ed è impaziente di mangiarlo.. e poi se lo vede soffiare da tuo padre? ahaha che scenetta!!!! Cmq buonissimo questo dessert.. non ho mai assaggiato una salsa alla melagrana! bacioni.. buona giornata!!! :-)

    RispondiElimina
  2. calice o non calice questo dessert mi piace parecchio!

    RispondiElimina
  3. te lo credo che tuo marito fremeva per mangiare questa meraviglia!

    RispondiElimina
  4. vi sto immaginando girare per casa con il graal e la scia lasciata dalla bavetta di tuo marito ahahah troppo divertenti
    La salsa forse la puoi conservare in barattoli sterilizzati, ma aspetto le tue prove per saperne di più. ricetta inserita per il contest, un bacione

    RispondiElimina
  5. Mamma mia, che visione paradisiaca!!!!!! Complimenti, ricetta splendida! bacione e buon mercoledì! ;-D

    RispondiElimina
  6. Ahah! Molto carino l'iter fotografico.. anyway il risultato non è male suvvia! Amo la mousse al cioccolato e amo le melograne.. penso questo dolce possa proprio essere nelle mie corde!
    a presto cara:*

    RispondiElimina
  7. Ti capisco: anch'io quando voglio fotografare qualcosa di alto ho dei problemi.
    Nello sfondo compare di tutto...
    Magari però comparisse una coppa deliziosa come la tua! Mi piace tutto, dalla mousse alla salsa alla melagrana, che come te, abbinerei anche alle pietanze salate.
    Bacioni

    RispondiElimina
  8. Sono davvero felice che tu sia riuscita a partecipare al nostro contest...la ricetta è davvero super, e a livello di fotografia hai invece colto bene nel segno...trovo che sei stata davvero molto brava!
    Grazie ancora

    RispondiElimina
  9. Dì la verita dove ti sei arrampicata???
    Perchè un calice da 22 cm è ancora più alto su un tavolo...chissà perchè io non penso mai di mettere tutto su una sedia!!
    La salsa al melograno te la copio sicuramente!!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  10. Ho sorriso leggendo il vagare di stanza in stanza con la coppa di 22 cm.
    Mi stuzzica la cremina di melograno.

    RispondiElimina
  11. nonostante tutto l'avvicendarsi, il suo aspetto è molto appetitoso... complimenti..

    RispondiElimina
  12. Mi hai fatto sorridere perchè ho pensato a tutte le peripezie in cui mi imbatto io al momento di scattare la foto, mentre i golosi di casa aspettano impazienti ahah! complimenti per il golosissimo desser!

    RispondiElimina
  13. Mamma mia che dleizia! QUesto calice è veramente peccaminoso! Geniale quella salsina di melagrana...ha un colore bellissimo e conferisce al dessert quel giusto tocco di freschezza e colore!

    RispondiElimina
  14. che coppa libidinosa!!! Direi che ti sei superata: oltre ad essere bellissima da vedere, sembra anche buona! I dolci al cucchiaio sono quelli più laboriosi da presentare, ma la tua versione è ottima :) Quanto al connubio ciocco-melagrana... per me è una novità!

    RispondiElimina
  15. Une coupe magnifique et certainement délicieuse.
    J'en veux!!!!!!!!!!!!
    A très bientôt

    RispondiElimina
  16. è vero: questa salsa ha sempre un colore stupendo! ha vinto anche il contest di barbara mi pare... ; ) e mi hai fatto ridere on il calice e le foto: è vero! a volte scegliamo degli oggetti che diventano un vero e proprio tormento, ma così impariamo a non usarli MAI PIù!!

    RispondiElimina
  17. Ahhhhhhh, quanto vorrei affondarci un cucchiaino, che golosità, magnifica Emanuela!!!!

    RispondiElimina
  18. Anch'io ho dei calici così alti che non oso mai prendere per paura che so possono rompere! Però le foto sono magnifiche e il dessert altrettanto! Ciao

    RispondiElimina
  19. Ti avverto che sto per tuffarmi di testa in questo meraviglioso calice, spero che gli schizzi non rovinino la bellissima tovaglia che c'è sotto!
    Una curiosità: è fatta a mano? è proprio bella :-)
    Un bacione cara

    RispondiElimina
  20. penso che potrei bermi un litro di salsina alla melagrana! se non fosse un frutto così antipatico da mangiare :/
    comunque hai ragione...i bicchieri alti sono un macello :D

    un bacio e grazie per essere passata da me!

    RispondiElimina
  21. Ciao a tutte e bentornate su queste frequenze :) Vi abbraccio e vi ringrazio tanto tanto!
    - Sere...scusami, mi sfugge in questo momento il contest a cui ti riferisci...Non credo sia la stessa salsa :) ...almeno spero! :) . Un bacio!
    - Mariangela...si la tovaglietta è fatta a mano ed è antica: è un regalo di mia suocera! :). Baci

    Grazie ancora a tutte! Baci baci

    RispondiElimina
  22. ahahahha Emanuela che ridere!! Ti immagino con tuo marito dietro (brontolando) alla ricerca della luce col calice in mano. Meravigliosa immagine per un meraviglioso dolce :)

    Baci

    RispondiElimina
  23. le foto sono stupende ma il dolce......
    .....ancora di più!!!
    Io ho installato più punti luce in cucina e avolte ancora non basta!!!
    Ciao Baci

    RispondiElimina
  24. in questi giorni la melagrana sta vivendo anche i casa mia il suo momento di gloria...questo è proprio un tripudio!!!che tentazione....

    RispondiElimina
  25. bel post, oggi ci hai fatto sorridere, comunque le tue foto mi sembrano belle
    non voglio ripetermi perchè i commenti precedenti hanno già detto tutto di questo dolce paradisiaco, aggiungo un pregio: un bel modo di utilizzare gli albumi che avanzano dalla crema.

    RispondiElimina
  26. La foto non mi sembra affatto male, anzi!
    La crema è invitantissima e mi incuriosisce proprio la salsa, sono d'accordo sulla sua versatilità, me la segno.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  27. Nonostante i grattacapi, hai ottenuto un ottimo risultato: scatti bellissimi. Anche la preparazione è molto ricercata e di certo gustosissima..Complimenti ^.-

    RispondiElimina
  28. Bellissimo questo dessert e anche la foto mi piace un sacco. Mi scappa da ridere a leggere i vari "tormenti" per scattare la foto, perché di solito accade anche nella mia cuisine. Fossi stata nei panni di tuo marito, per nulla al mondo mi sarei bruciata l'occasione di assaggiarlo ;) Baci Liz

    RispondiElimina
  29. hai creato un capolavoro!complimenti!!

    RispondiElimina
  30. Mi sono innamorata..,splendida e raffinata! La crema addensata con la maizena è la migliore..complimenti! Bacioni!

    RispondiElimina
  31. Fortunatissimo tuo marito...ma non lo starai viziando? Insomma, come si permette di titubare su una tua creazione! Ha fatto bene tuo padre a soffiargli il dessert ahahah

    Un bacio

    Viviana

    RispondiElimina
  32. Che spasso! A spasso col calice uahahah!
    Battuta a parte il contenuto è davvero una bomba di golosità, soprattutto quel cucchiaio di mousse...

    RispondiElimina
  33. Deliziosa idea per un dessert goloso e originale! che brava!

    RispondiElimina
  34. ciao, ti vorrei invitare al mio primo contest “DENTRO AL RICCIO”, ricette a base di CASTAGNE! Se ti và, passa a trovarmi. http://dentrolapentola.blogspot.com/2011/10/dentro-il-riccioil-primo-contest-di.html

    RispondiElimina
  35. che spettacolo . una delizia unica . complimenti e grazie per la ricetta. cry68

    RispondiElimina
  36. Ciaooo!!!
    Io ho rinunciato da.. maggio a far foto con i calici!! Ho avuto lo stesso problema, giro per la casa, foto orrende.. giretto in giardino, troppo sole.. risultato.. crema rappresa, brutta brutta!!!!!!
    Più usati!!! ;-)
    Ottimo questo dessert!!! Vogliamo parlare di quel piatto meraviglioso su cui hai poggiato il cucchiaio con la salsa di melograno?? Stupendo tutto!!!!!
    Un bacione grande!!!!!!!

    RispondiElimina
  37. Come ti capisco, fotografare calici, bicchieri,preparazioni in verticale...un problema..ma qui il problema è soltanto quello di non poter assggiare ;-) Un bacio...

    RispondiElimina