lunedì 15 dicembre 2014

Pandolce al cocco


Dalla colazione non si può prescindere! Io non potrei mai uscire di casa senza aver tentato il risveglio (per me sempre difficile) di fronte a qualcosa di dolce e a qualcosa di caldo!
Ma è certo che se si ha più tempo da dedicare a questo momento della nostra giornata, la colazione può diventare un rito a tutti gli effetti, con la moka sul fornello che sprigiona lentamente il suo aroma e tante golosità pronte a coccolarci!
Il periodo delle vacanze di Natale è forse il più bello dell'anno, anche perchè lascia spazio alla vita domestica e a tutti quei momenti che normalmente sogniamo di vivere con tanta calma.
Penso alla colazione delle vacanze di Natale come ad un momento speciale! 
Addirittura al lume di candela...perchè no?
Spero vogliate provare nei prossimi giorni questa brioche....che mi fa pensare più a un pane dolce....delicatamente profumata al cocco.
Rimane buona per più giorni; non sono riuscita a fotografarla appena sfornata come faccio di solito e ho rischiato di non fotografarla proprio! Le foto la colgono forse non nel momento migliore visto che giungeva quasi al termine, ma fidatevi, era soffice e buonissima!


Pandolce al cocco

Ingredienti
250 g di farina Manitoba
250 g di farina 0
100 g di lievito madre rinfrescato
125 g di yogurt al cocco
100 g di farina di cocco
70 g di burro fuso freddo
110 g di latte
2 uova + 1 tuorlo
40 g di zucchero
la scorza grattugiata di 1/2 limone
10 g di sale
inoltre 1 albume e 1 cucchiaio di zucchero per rifinire la superficie del pane

Procedimento
Ho sciolto il lievito madre, precedentemente rinfrescato, nel latte appena tiepido e ho unito 90 g di farina presa dalla somma  delle due farine previste dalla ricetta e setacciate insieme.
Ho lasciato lievitare al riparo da correnti fino al raddoppio del volume.
A questo punto ho unito uova, tuorlo, 20 g di zucchero e 1/3 di farina ed ho impastato.
Ho lavorato bene l'impasto fino ad incordarlo e ho aggiunto altra farina e la farina di cocco man mano che l'impasto le assorbiva.
Ho unito lo yogurt in tre volte, lo zucchero rimanente e la scorza di limone. Ho incorporato anche il sale e infine un po' per volta il burro.
Dobbiamo ottenere una massa lucida ed elastica.
Lasciamo lievitare fino al raddoppio del volume: dopo la prima ora di lievitazione ho trasferito l'impasto nel ripiano più basso del frigo per tutta la notte.
La mattina dopo ho riportato l'impasto a temperatura ambiente, ho fatto qualche piega dopo aver schiacciato l'impasto  e poi ho ricavato tre filoncini con cui ho fatto una treccia.
Ho fatto rilievitare la treccia per circa 2 ore, ho spennellato con poco albume, ho cosparso di zucchero e infine ho infornato a 170° per circa 40 minuti.


28 commenti :

  1. Con un pandolce così la colazione non può che essere meravigliosa =)

    RispondiElimina
  2. e' spettacolare, voglio anche io provare con la farina di cocco, deve avere una consistenza particolarissima!

    RispondiElimina
  3. In questi giorni sogno un po' di calma e davvero non vedo l'ora che arrivino le vacanze di Natale. Proverò sicuramente questa meraviglia e perché no... a lume di candela!! Ottima idea!!!
    Tesoro un abbraccio strettissimo!!!!!

    RispondiElimina
  4. Questo è un magnifico lievitato!! Posso immaginare il sapore...buonissimo!! :)

    RispondiElimina
  5. non voglio neanche immaginare il profumo....sennò senti suonare il campanello fra 5 minuti!!!!
    un abbraccio
    raffaella

    RispondiElimina
  6. mmmmmmm Emanuela..... te possino..... :D

    RispondiElimina
  7. ma anche per la colazione di tutti i giorni...direi che ci sta davvero alla stragrande!!!!!!!!!!!
    Deve essere delizioso...
    Un abbraccio cara e buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Immagino il profumo....fantastico! Sei proprio brava!

    RispondiElimina
  9. La fotografia la coglie nel momento migliore,mi piace,,,perchè capisco bene,so bene cosa vuol dire rischiare di non fotografare affatto!Sarebbe stato un vero peccato cara,perchè questo pandolce profumato di cocco meritava di essere vista e direi pure assaggiata.sembra morbidissima,che meraviglia!

    RispondiElimina
  10. Anche se non l'hai fotografata appena sfornata, si vede la sua morbidezza. Immagino il profumo.

    RispondiElimina
  11. adoro il panbrioche per la mattina (beh...e anche oltre la mattina)...
    e questa tua proposta al cocco è una vera cocco-la!!!!
    mi piace proprio tanto. Vediamo se sotto le feste sarò più tranquilla...questo lo faccio!
    ciao!!! e se non ci sarà altra occasione, auguri di buon Natale!!!

    RispondiElimina
  12. anche per me è fondamentale la colazione, almeno per svegliarmi un pò dolcemente, come te carburo un pò lentamente la mattina...
    Bellissimo il tuo pandolce.
    buona giornata
    Alice

    RispondiElimina
  13. Ciao Emanuela :) Che bello questo pandolce... io poi adoro il cocco! Ahhh se avessi dimestichezza con il lievito madre! ... per ora mi limito ad ammirare il tuo e sogno di assaggiarlo :) Complimenti, un abbraccio grande! <3

    RispondiElimina
  14. CON UN DOLCE COSI' SI PARTE ALLA GRANDE LA MATTINA!!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  15. Come sempre adoro i tuoi lievitati, questo pandolce è bellissimo e sofficissimo! Un abbraccio Manu :**

    RispondiElimina
  16. Con un goloso risveglio così si dura sicuramente meno fatica ad abbandonare le calde lenzuola :-)
    Complimenti cara e buon inizio settimana <3

    RispondiElimina
  17. non ho mai azzardato ad usare la farina di cocco nei lievitati. mi stai tentando da morire con questo pandolce meraviglioso. con una colazione così ad aspettarci a tavola, si freme per alzarsi dal letto :)
    un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  18. Al gusto di cocco è favolosa, ci farei davvero delle colazioni coi fiocchi, troppo golosa!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  19. Concordo in pieno sulla colazione Emanuela! Neanch'io potrei mai uscire di casa senza aver mangiato a dovere...mi sveglio con un buco nello stomaco e non riesco a "funzionare" se non mi rifocillo! Questo pandolce mi sta incantando dallo schermo...è fantastico e spalmato con la confettura dev'essere strepitoso!! Un bacione grande, Mary

    RispondiElimina
  20. Che bell'atmosfera che si respira da te!!! E che buon pan dolce per una dolce colazione tutti insieme a Natale.
    Ottima idea.
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  21. Wow, molto interessante la brioche al cocco! Da fare :D Anche a casa mia la colazione di Natale deve essere speciale, altrimenti che feste sono?

    RispondiElimina
  22. Ogni volta che passo di qui (sempre troppo poco è) mi prendono le voglie! Fai foto stupende a ricette fantastiche, insomma... una roba letale :-) ehhehehe Bravissima! Un abbraccio cara! ... vado a spulciare ancora... tanto per aumentare ancora la salivazione ;-)

    RispondiElimina
  23. Anche per me la colazione è assolutamente imprescindibile e poi con questa brioche al cocco diventa veramente unica e magica assolutamente da provare nelle vacanze natalizie!

    RispondiElimina
  24. che originale, deve essere delizioso, ne rubo una fetta per domattina, sarà una colazione speciale !

    RispondiElimina
  25. Che spettacolo! da un po' di mesi mi sto allenando anche io con la pasta madre e son soddisfazioni! questo pane finisce dritto nella to-do list ;)

    RispondiElimina
  26. Ho trovato il tuo blog nel blogroll di un'amica, e tutta incuriosita sono venuta a sbirciare... Alle prime ricette ero già innamorata di te, ma questo Pandolce al cocco mi ha rapita! Ed ora vai dritta dritta anche nel mio blogroll!

    Se ti interessa, fai un salto da me
    cioccolatoandmint.blogspot.it

    E' stato un grandissimo piacere trovarti!

    Baci,
    Luisa M.

    RispondiElimina