mercoledì 2 gennaio 2013

Mini-piadine con pancetta radicchio e grana


Dopo le feste ho sempre la piacevole sensazione di poter cucinare finalmente quello che voglio!
E' strano che questo avvenga, perchè "prima" e "durante" non avverto obblighi e costrizioni: se preparo le frittelle di baccalà o "i caucinetti" è perchè ne sono golosa e perchè mi piace onorare le tradizioni!
Eppure mi ritrovo in questo particolare periodo dell'anno sempre abbastanza sollevata per il fatto di non avere più di fronte date e "scadenze".
Perchè "hai voglia" a dire: faccio le cose quando mi vanno!
...difficilmente preparerei i fritti di Natale in un periodo dell'anno diverso da quello a cui tradizionalmente li associo da sempre!
Rispettare le tradizioni rende il Natale molto coinvolgente, a volte però comporta un minimo di impegno!

Ma sbaglio o sto iniziando l'anno lamentandomi?
Cambio subito registro e vi racconto di queste piccole piadine!


Preparo le piadine molto spesso!
Quando manca il pane risolvono la situazione velocemete e con gusto!
Ma fino ad ora non le avevo mai pubblicate perchè non ero completamente soddisfatta del risultato: pur avendo un ottimo sapore le piadine che preparavo risultavano troppo friabili, tanto da non poter abbracciare il ripeno senza spezzarsi.
Grazie a questa ricetta venuta fuori per caso (50 g di strutto da consumare!) e a qualche consiglio di un amico romagnolo proprietario di piadineria, ho raggiunto la giusta consistenza!
Lui si è guardato bene dal darmi la ricetta, ma mi ha suggerito di cuocerle pochissimo (non biscottarle!) e soprattutto di chiuderle in un sacchetto di plastica subito dopo la cottura per mantenerle morbide e calde.
La mini versione può essere simpatica per un aperitivo o un antipasto.
E che buono l'incontro tra pancetta, radicchio e grana! 


Mini-piadine con pancetta radicchio e grana

Ingredienti
250 g di farina 0
50 g di strutto
2 cucchiai di olio evo
120 ml circa di acqua a temperatura ambiente
2 g di bicarbonato
2 pizzichi abbondanti di sale

inoltre per farcire
pancetta arrotolata
scaglie di grana
radicchio rosso

Procedimento
Disponiamo la farina a fontana (senza setacciarla) e raccogliamo al centro lo strutto, l'olio, il sale e il bicarbonato.
Versiamo metà dell'acqua e cominciamo ad impastare. Aggiungiamo altra acqua solo se occorre e ricaviamo un impasto morbido e liscio. Lo avvolgiamo con della pellicola e lo lasciamo riposare in frigo per circa mezz'ora.
Riprendiamo l'impasto, lo stendiamo e con una formina rotonda ricaviamo le nostre mini-piadine. Rimpastiamo la pasta in eccesso e procediamo fino ad esaurimento. Se preferiamo delle piadine più grandi dividiamo l'impasto in quattro e poi stendiamo le singole piadine.
Facciamo scaldare bene sulla fiamma una padella anti-aderenre senza ungerla e cuociamo le nostre piadine un paio di minuti per lato, bucando con la forchetta la superficie (per non farle gonfiare!). Le chiuduamo man mano che sono pronte in un sacchetto di plastica per alimenti, fino al momento di servirle. Accompagnamo con pancetta, radicchio e grana...o con quello che preferiamo!



33 commenti :

  1. Che buone!!!!!auguri di buon anno!!!!

    RispondiElimina
  2. Tesoro si...hai cambiato registro e mi hai regalato una visone celestiale..siamo vicini all'ora di pranzo, e queste piadine sono una meraviglia ! Durante queste feste io non ho cucinato praticamente nulla..ho fatto un po' di sciopero ;) Un abbraccio e buona giornata !

    RispondiElimina
  3. Vero, meglio cucinare in libertà!
    Specie se così ci regali questa delizia :)

    RispondiElimina
  4. le faccio identiche!!!sono deliziose!

    RispondiElimina
  5. Che buone!!!! Molto bella anche la presentazione!! BRAVA ;)

    RispondiElimina
  6. Hai ragione!! Le feste sono belle ma per fortuna poi finiscono! Buonissime queste piadine, molto invoglianti!! Ciao

    RispondiElimina
  7. Che bonta'!Mi stuzzicano queste piadine...... Ma posso sostituire il burro con lo strutto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria!
      Non ho mai provato con il burro, proprio non saprei se il risultato è simile! Se decidi di provare con il burro fammi sapere! ;)
      Un abbraccio!

      Elimina
  8. Che buone la piadine,il mio problema è lo strutto! Ho provato a farle con l'olio, non sono male, certo non sono le originali!
    Complimenti...E un salutone da Susy

    RispondiElimina
  9. Che bontà.... le piadine le faccio molto spesso quando mi scordo di preparare il pane, anche se la mia versione è molto casereccia e priva di condimento alcuno, ma questa farcitura mi attizza da matti, alla base sono presenti gli ingredienti che prediligo!
    Stampata e pronta per la prossima cena "in extremis"!
    Baci, Tatiana

    RispondiElimina
  10. Anch'io preferisco cucinare in libertà, senza obblighi.
    Mi piace la versione mini piadine.
    Buon anno! :)

    RispondiElimina
  11. Manu ma che facevi la piada senza strutto? I romagnoli qua se ne hanno a male:p naturalmente scherzo.. Comunque ti faccio i complimenti perchè far venire bene la piadina non è immediato, hai fatto bene a chiedere consiglio!
    Per quello che dici all'inizio anche io condivido.. Dopo un periodo di cibo natalizio ci si sente come di ripartire con quello che ci piace fare:) Io ho passato dicembre praticamente a sfornare dolcetti per gli amici! Per quanto divertente mi stava venendo il rigetto..:p
    :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Claudia!
      Noooo...l'ho sempre messo lo strutto! :) Però basandomi sulle ricette che trovavo in giro o in rete ne mettevo troppo...o troppo olio...ho ridotto i grassi ed è stato meglio! Ho provato anche con il latte...decisamente meglio l'acqua!
      Almeno per i miei gusti, naturalmente!
      Un bacione e a presto!

      Elimina
  12. Ciao bellissima... riemergo da un tour de force :)
    Ghiotto inizio d'anno mia cara, a casa nostra le piadine piacciono tantissimo e non vedo l'ora di provare la tua ricetta!!!!! Meraviglioso anche il ripieno!! Ancora Buon Anno e tanti tanti tanti baci!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Grazie a tutte per i vostri commenti! :)
    ciao

    RispondiElimina
  14. Bellissime le tue piadine e così farcite sono uno spettacolo! Buon 2013. Bacio

    RispondiElimina
  15. sfiziose queste piadine, impossibile fermarsi a una!! ^_^ Buon anno!

    RispondiElimina
  16. splendore!che fame con queste piadine!bravissima

    RispondiElimina
  17. adoro le piadine, mini sono pure meglio, ne mangerei di più!! Buon Anno, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  18. No, non ti stai lamentando, stai riflettendo ad alta voce. Condivido i tuoi pensieri, infatti, da anni ho deciso di seguire le tradizione se ne ho voglia, per il resto amo sentirmi libera di fare ciò che voglio.
    Le piadine sono deliziose, fragranti e golose e il ripieno, slurp!
    Un bacione, ancori auguri di Buon Anno!

    RispondiElimina
  19. uuu nelle tue foto riflette lo stesso colore rosso del post di oggi! i love radicchio :) potrei proprio proprio approfittarne dell tua idea! anzi voelvo fare un post con ricette racconte qua e la a base di radicchio! inserisco anche la tua! un bacio

    RispondiElimina
  20. Le piadine le ho scoperte da poco e mi piacciono moltissimo. Queste poi sembrano ( e lo saranno di sicuro) deliziose.
    Auguri cara Emanuela.

    RispondiElimina
  21. quanto hai ragione,sono anch'io come te,passate le feste mi sento più tranquilla,senza avere il "peso" degli impegni...golose le piadine,in versione mignon ancora meglio...buon anno,ti abbraccio:)

    RispondiElimina
  22. Che meraviglia queste mini piadine!! E che ripieno goloso!!
    Buon anno!!

    RispondiElimina
  23. mmmm...adoro il radicchio e questa tua ricetta mi intriga da matti...
    Auguroni, che sia un anno felice!

    RispondiElimina
  24. Io lo strutto non lo trovo :(
    Va beh mi mangio con gli occhi le tue favolose mini piadine
    Auguroni di un Sereno 2013
    Baci

    RispondiElimina
  25. Belle e buone.... Devo decidermi a farle e proverò la tua ricetta.... Io adoro la piadina classica ma anche la tua è molto interessante! Ti faccio tanti auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  26. Stupende le tue piadine Emanuela! Ti auguro un bellissimo 2013! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  27. Anche io le faccio ogni tanto ma mettoil burro al posto dello strutto solo perché ce l'ho a portata di mano più facilmente. Vengono buone. Anche io le cuocio poco per farle più morbide anche se devo dire che più le cuoci più sono digeribili. Il trucchetto del sacchetto mi sarà utilissimo. grazie! Bacioni

    RispondiElimina
  28. Devono essere meravigliose!!
    Grazie mille per i consigli e complimenti per la stuzzicante farcitura!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  29. Bellissimo modo per iniziare l'anno nuovo, io la piadina l'adoro in ogni stagione è sempre perfetta! mi copio la ricetta, anche io adoro sostituirla al pane! grazie e auguri di Buon Anno!
    Baci
    Francy

    RispondiElimina
  30. Como tienen que estar esas piadosas de buenas, con tu permiso me llevo tu receta, besos y feliz año nuevo
    Sofía
    Milideasmilproyectos

    RispondiElimina
  31. che belline queste piadine..
    sembrano anche facili da fare!!
    il radicchio poi.. tocco speciale!!
    ciaoo :)

    RispondiElimina